Dopo oltre cinque anni ecco la nuova versione di Gimp, la 2.10!

Sono passati più di cinque anni dall’annuncio della release 2.8 di Gimp, una release che a suo tempo aveva segnato un netto punto di svolta con il passato, vista anche l’introduzione del Single-Window Mode la modalità a finestra unica tanto richiesta dagli utenti. Molto tempo dopo ecco approdare la nuova versione del tool grafico per eccellenza del mondo Linux, Gimp 2.10.

Anche se ancora non è stato completato il passaggio a GTK3 le novità sono davvero molteplici, tra le principali:

  • Iniziale introduzione del supporto ad HiDPI, quindi sarà finalmente e degnamente possibile utilizzare il software sugli schermi 4K, ormai quasi uno standard;
  • Introduzione di quattro nuove interfacce Dark, Gray, Light e System;
  • Passaggio alle librerie GEGL con il supporto all’High bit depth support e Multi-threading per garantire l’utilizzo di più core mentre si processano le elaborazioni grafiche;

Ma c’è molto, molto altro all’interno della pagina di release notes. Gli utenti potranno usufruire di più di ottanta filtri basati sulle già citate librerie GEGL e di tutta una serie di miglioramenti in ambito usabilità. Insomma, ci sono voluti sei anni, ma questa release di Gimp sembra davvero non faccia rimpiangere l’attesa.

Non rimane che scaricare il software e liberare la propria fantasia!

Da sempre appassionato del mondo open-source e di Linux nel 2009 ho fondato il portale Mia Mamma Usa Linux! per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo del pinguino, con particolare attenzione alle tematiche di interoperabilità, HA e cloud.
E, sì, mia mamma usa Linux dal 2009.

Tags: