No Linux, no Docker, no cloud OS ? Riproviamoci.

osv

Questo mondo è davvero troppo veloce: abbiamo appena conosciuto il mondo dei containers che già in giro si parla di …pensionarli ! Ecco che sulla scena si presenta osv.io : nuovo sistema operativo  scritto da zero (from scratch), open source,  ottimizzato per vari hypervisor e scritto per far girare applicazioni Linux, senza essere Linux !

OSv, scritto totalmente in C/C++ promette, con la sua innovativa concezione, significativi miglioramenti nelle performance delle applicazioni, soprattutto quelle scritte in Java, perché privo di tutto il substrato del sistema operativo classico. Fino adesso infatti, sia che si parli di grossi mainframe, singoli pc e/o dispositivi embedded, la struttura era pressoché la stessa: un Linux che faceva girare altri Linux. Con l’avvento dei containers (docker containers) c’è stato, ed è tuttora in corso, il tentativo di pensionare le virtual machine. Oggi, invece di usare i docker containers, il team di OSv ha creato un suo sistema chiamato Capstan: il team dichiara che le immagini delle applicazioni confezionate con Capstan, complete di vm, sono dai 12 ai 20 mbyte più grandi dell’applicazione stessa e richiedono circa tre secondi per avere un sistema completamente up&running.

Il progetto è attualmente ancora in beta, ed è possibile scaricare l’immagine di OSv dal sito e farla girare sul proprio hardware oppure su server in cloud. Ovviamente è tutto sotto licenza BSD, con buona pace del buon Stallman.

Alto biondo e ricciolino, ecco esattamente il contrario.

Tags: ,