Canonical sta operando in perdita (ancora)

ubuntu-logo

E’ stato pubblicato da poco il report annuale per il gruppo Canonical, l’entità commerciale fondata da Mark Shuttlework che sta dietro alla distribuzione Ubuntu.

Quando si parla di Shuttleworth ed Ubuntu è doveroso precisare la natura filantropica alla base del progetto, ed è per questo che a suo tempo venne creata l’entità Canonical: un mezzo per generare introiti commerciali. Va detto che la società in questione non se l’è mai passata benissimo, ma il dato attuale relativo al fatturato pubblicato nel report riporta ventuno virgola tre milioni dollari di perdita, dieci in più dello scorso anno.

Certo il dato non va preso in maniera totalmente oggettiva: c’è stato comunque un incremento di circa dieci milioni di dollari nel fatturato, quindi in sé le perdite sono più o meno costanti. I dati in se sono interessanti per il futuro, si parlava pochi giorni fa della volontà di Canonical di buttarsi nel mobile. Il risultato di questi sforzi dirà molto sulla sopravvivenza di Canonical, poiché è una legge di mercato: non si può operare costantemente in perdita, anche se alle tue spalle c’è un filantropo con l’hobby del turismo spaziale!

L’articolo di approfondimento di Phoronix.

Il sito di canonical.

Da sempre appassionato del mondo open-source e di Linux nel 2009 ho fondato il portale Mia Mamma Usa Linux! per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo del pinguino, con particolare attenzione alle tematiche di interoperabilità, HA e cloud.
E, sì, mia mamma usa Linux dal 2009.