Ubuntu la principale distribuzione per Openstack. Lo dice Shuttleworth, dati alla mano.

ubuntu-logo

All’interno del Keynote tenuto da Mark Shuttleworth nell’ambito dell’Openstack Summit di Atlanta, il patron di Canonical ha affermato senza timore di smentita come Ubuntu sia la distribuzione Leader per quanto riguarda i sistemi operativi su cui gira Openstack. Con una base di installato relativo alle soluzioni in produzione superiore al 55%, Ubuntu rappresenta la scelta principe per chi vuole utilizzare Openstack.

Altri aspetti interessanti parte del keynote del signor Ubuntu riguardano l’utilizzo da parte dei vendor della piattaforma Ubuntu OpenStack Interoperability Lab (OIL) divenuta la palestra ufficiale per tutte le soluzioni possibili dell’ambiente Openstack e l’evoluzione del supporto a piattaforme non Ubuntu (quindi Microsoft Windows e CentOS) dei prodotti Juju (per l’automazione delle operazioni sul proprio cloud) e MAAS (Metal As A Service, una nuova via per predisporre l’hardware ad erogare servizi specifici nel cloud).

Questo l’intero keynote di Shuttleworth:

Da sempre appassionato del mondo open-source e di Linux nel 2009 ho fondato il portale Mia Mamma Usa Linux! per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo del pinguino, con particolare attenzione alle tematiche di interoperabilità, HA e cloud.
E, sì, mia mamma usa Linux dal 2009.

Tags: , ,