Google lancia ‘Project Fi’, e diventa operatore telefonico

google_logo

Quello che era stato un rumor, alla fine diventa ufficiale: Google lancia Project Fi ovvero il tentativo di diventare operatore telefonico… In proprio!

L’idea è quella di funzionare in maniera trasparente su smartphone, tablet e computer, così da essere sempre raggiungibile indipendentemente da dove ci si trovi.

Grazie ad una partnership con gli operatori Spring e T-Mobile, oltre ad una rete di hotspot WiFi gratuiti e verificati da Google stessa, il dispositivo (qualunque esso sia) funzionerà principalmente su rete wireless dopodiché, in caso di inaccessibilità di questa, sarà in grado di fare switch in maniera trasparente sulle reti degli operatori partner.

Il tutto ad un prezzo modico (almeno per il mercato americano): 20$ al mese, più 10$ per ogni GB utilizzato, con una politica di refund per la quantità di dati non utilizzati.

Inizialmente il prodotto sarà disponibile solo per il dispositivo Nexus 6, ma Google parla già di estendere il supporto ad altri dispositivi.

Attualmente il progetto è disponibile solo su invito e solo a persone residenti negli Stati Uniti.

Non ci resta che attendere e vedere quanto prenderà piede questa soluzione.

Utente Linux/Unix da più di 20 anni, cerco sempre di condividere il mio know-how; occasionalmente, litigo con lo sviluppatore di Postfix e risolvo piccoli bug in GNOME. Adoro tutto ciò che può essere automatizzato e reso dinamico, l'HA e l'universo container. Autore dal 2011, provo a condividere quei piccoli tips&tricks che migliorano il lavoro e la giornata.

Tags: , ,