Convergence. Non è un film, è il nuovo mantra di Shuttleworth

canonical

Il pretesto per questo articolo nasce da questo video:

registrato un giorno prima dell’Ubuntu Online Summit. Non è un mistero che Canonical, l’azienda di Mark Shuttleworth, voglia utilizzare l’OpenSource come veicolo per l’ingresso in tutti quei settori all’apparenza distanti da quello che è sempre stato il focus di Ubuntu: i Desktop PC.

Guardando il video però appare chiaro come nell’ultimo periodo sia stata una nuova parola chiave a guidare le mosse di Canonical: Convergence, convergenza. Quanto emerge infatti dalle parole (e dalle slide proiettate) di Shuttleworth è l’evidente obiettivo di creare un solo ambiente adatto a tutti i dispositivi. E’ finita l’era del personal computer. Oggi ci sono tablet e telefoni oltre ovviamente a laptop e desktop, che vengono utilizzati da milioni di utenti per lavorare ed accedere alle informazioni.

La via per la riuscita di questa missione è quella di lavorare in funzione della convergenza, fare in modo cioè che i diversi ambienti desktop siano pensati e prodotti con il medesimo obiettivo comune, agevolando l’interoperabilità e, appunto, la convergenza.

Un vero e proprio appello quindi lanciato dal fondatore di Canonical, le cui parole si traducono in fatti quando mostra e promuove il progetto Ubuntu Snappy destinato proprio a garantire la tanto agognata convergenza:

Ubuntu Core provides transactional updates with rigorous application isolation. This is the smallest, safest Ubuntu ever, on devices and on the cloud. We’re excited to unleash a new wave of developer innovation with snappy Ubuntu Core!

(Ubuntu Core fornisce aggiornamenti transazionali con isolamento delle applicazioni rigoroso. Questa è la più piccola e sicura Ubuntu di sempre, sui dispositivi e sul cloud. Siamo pronti a scatenare una nuova onda per l’innovazione allo sviluppo con Ubuntu Core!)

Soltanto il tempo potrà dire se i progetti di Shuttleworth si riveleranno un successo, ma una cosa è chiara quando nel video afferma più o meno che “Se tutto questo succederà, allora Ubuntu sarà pronta“.

Da sempre appassionato del mondo open-source e di Linux nel 2009 ho fondato il portale Mia Mamma Usa Linux! per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo del pinguino, con particolare attenzione alle tematiche di interoperabilità, HA e cloud.
E, sì, mia mamma usa Linux dal 2009.

Tags: , ,