4 OS per smartphone, basati su Linux, che vedremo presto (o già vediamo)

linux
Oramai lo smartphone è diventato un’oggetto più che comune, utilizzato spesso anche da chi non utilizza un computer.

Il sistema operativo dello smartphone diventa quindi l’OS che deve essere più stabile e funzionante, che non lasci mai a piedi e non soffra di macro-bug che blocchino l’utilizzo del dispositivo.
Diversi player dominano il mercato, Apple (con iOS), Google/Alphabet (con Android) e Microsoft (con Windows Mobile) ne fanno da padroni ma, la ricerca di un OS che si integri bene con il nostro sistema operativo preferito, ha generato anche diversi sistemi per smartphone basati su Linux.

Attualmente, sono almeno 4 gli OS basati su Linux che stanno per vedere la luce (o che, in alcuni casi, sono già realizzati e venduti insieme ai dispositivi); andiamo a conoscerli.

Ubuntu Phone
image-devices
Per molti nuovi utenti Linux ed Ubuntu sono praticamente sinonimi; questa distribuzione ha infatti il pregio di aver portato Linux al grande pubblico, e di continuare a portare nuovi utenti grazie ad il mix della stabilità dell’OS e la semplicità d’uso e configurazione data da questa particolare distribuzione.
Già da tempo Canonical sta lavorando su Ubuntu Phone che, a differenza degli altri OS, non si vuole porre come una versione specifica per telefoni (o tablet/tv), ma come una modalità d’uso particolare del sistema completo. L’idea è proprio quella di avere un telefono con un sistema che sia ottimizzato per l’uso su device portatile ma che, se collegato a tastiera/mouse/monitor esterni, fornisca un sistema Ubuntu completo.

Jolla SailfishOS
SailfishOS
Ci fu un tempo in cui Nokia non era di Microsoft; in quel tempo Nokia spingeva su Linux e su trovare il modo di utilizzarlo sui suoi telefoni. Gli utenti Linux “di lungo corso” si ricorderanno di Maemo, probabilmente il primo OS Linux per smartphone ad essere disponibile su larga scala. Ecco, alcuni dipendenti di Nokia, hanno abbandonato l’azienda per iniziare un nuovo progetto, ovvero costruire un dispositivo mobile (il Jolla) interamente basato su Linux. Così è nato SailfishOS, già venduto insieme al loro telefono e che a breve subirà una rivisitazione totale in modo da adattarlo all’esecuzioni su diversi dispositivi, come i tablet.

Firefox OS
Firefox OS
Anche Mozilla è in gioco, e sta lavorando a questo OS basato nientemeno che sul famosissimo browser da lei stessa prodotta: Firefox OS!
Già, perché quello che viene messo a disposizione degli utenti è un OS per smartphone completamente funzionante, di cui tutte le applicazioni sono fondamentalmente eseguite e gestite da un browser. Sarà interessante vedere come gli sviluppatori web arricchiranno questo sistema!

Samsung Tizen
Samsung Z Tizen
Tramite un’accordo tra la Linux Foundation, Samsung ed Intel è nata la divisione Tizen, che si occupa di sviluppare un OS che, nell’aspetto e nelle funzionalità, replica completamente l’attuale versione utilizzata da Samsung di Android. Unico problema: l’OS non è compatibile con Android stesso, quindi quando Samsung deciderà (se lo farà) di iniziare ad utilizzare questo nuovo sistema operativo, dovrà anche convincere tutti gli sviluppatori ad abbracciare la nuova piattaforma.

C’è grande fermento nel panorama Linux+Smartphone, staremo a vedere quale diventerà il nuovo OS di riferimento.

Utente Linux/Unix da più di 20 anni, cerco sempre di condividere il mio know-how; occasionalmente, litigo con lo sviluppatore di Postfix e risolvo piccoli bug in GNOME. Adoro tutto ciò che può essere automatizzato e reso dinamico, l'HA e l'universo container. Autore dal 2011, provo a condividere quei piccoli tips&tricks che migliorano il lavoro e la giornata.

Tags: , ,