Canonical all’attacco delle immagini cloud non ufficiali

canonical

In un recente blog post Mark Shuttleworth, fondatore di Canonical, si è scagliato contro le immagini cloud di Ubuntu fornite da alcuni cloud provider spacciate per ufficiali, ma in realtà contenenti difetti e buchi di sicurezza.

La disputa pare riferirsi ad uno specifico provider europeo, mai nominato. Ecco cosa afferma il papà di Ubuntu:

We are currently in dispute with a European cloud provider which has breached its contract and is publishing insecure, broken images of Ubuntu despite many months of coaxing to do it properly.

Ci stiamo battendo con un cloud provider europeo che ha violato il proprio contratto e sta pubblicando immagini di Ubuntu fallate ed insicure, dopo che per mesi abbiamo cercato di convincerli ad agire nella maniera corretta.

Ed in effetti per capire l’entità del problema basta osservare la mole di BUG aperti dagli utilizzatori di queste immagini che non trovano riscontro nelle versioni ufficiali di Ubuntu. L’unica via per evitare che tutto questo accada, afferma Shuttleworth, è agire per vie legali contro questi cloud provider.

La chiusura è poi una legittimazione del marchio Ubuntu:

I doubt this company would have done what they did with RHEL or Windows, and the Ubuntu community deserves just as much respect for its product, rights and reputation.

Dubito che questa azienda abbia fatto quel che ha fatto con RHEL o Windows, la comunità Ubuntu merita lo stesso rispetto per i proprio prodotti, diritti e reputazione.

Ben detto Mark!

Tags: ,