Occhio a quel che copiate (e incollate) nella console Linux

E’ una pratica comune a tutti, in particolare quando si seguono how-to o si cerca il comando corretto per completare un’attività: cerca, trova, copia e… Incolla.

Eppure questa sequenza, pubblicata da Suresh Alse sul blog http://lifepluslinux.blogspot.it, dimostra come la soglia di attenzione debba sempre rimanere alta:

Cosa ha innescato quanto sopra? Semplice il copia e incolla di quello che all’apparenza sembrava solo un innocuo:

ls -lat

In realtà per via di speciali classi css si trasforma in questa sequenza di comandi:

ls
clear
echo 'Haha! You gave me access to your computer with sudo!'
echo -ne 'h4cking ## (10%)\r'
sleep 0.3
echo -ne 'h4cking ### (20%)\r'
sleep 0.3
echo -ne 'h4cking ##### (33%)\r'
sleep 0.3
echo -ne 'h4cking ####### (40%)\r'
sleep 0.3
echo -ne 'h4cking ########## (50%)\r'
sleep 0.3
echo -ne 'h4cking ############# (66%)\r'
sleep 0.3
echo -ne 'h4cking ##################### (99%)\r'
sleep 0.3
echo -ne 'h4cking ####################### (100%)\r'
echo -ne '\n'
echo 'Hacking complete.'
echo 'Use GUI interface using visual basic to track my IP'
ls -lat

Fortunatamente in ogni caso l’attacco risulta comunque innocuo, ma cosa sarebbe successo se al posto di questo comando ci fosse stato un comando sudo? O un comando che cripta tutti i file locali con una chiave che solo il fornitore del link possiede?
Esatto.
Sarebbe successo proprio quello.

Quello.

Da sempre appassionato del mondo open-source e di Linux nel 2009 ho fondato il portale Mia Mamma Usa Linux! per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo del pinguino, con particolare attenzione alle tematiche di interoperabilità, HA e cloud.
E, sì, mia mamma usa Linux dal 2009.

Tags: ,