La NASA ha rilasciato diversi tool Open Source

0

C’è poco da fare introduzioni quando parliamo della NASA, la National Aeronautics and Space Administration, ovvero l’ente spaziale americano. Dal portare l’uomo sulla luna, alle ricerche nel campo dell’astrofisica e dell’esplorazione spaziale, sia che si tratti di cinema che di realtà, i nostri occhi non possono che brillare a riguardo.

E, come ogni ente tecnologicamente avanzato che si rispetti, molti dei software e dei tool che utilizzano sono pensati e sviluppati internamente, per essere ottimizzati sia per lo specifico hardware che utilizzano che per i compiti che devono effettuare, che non sono proprio tra i più comuni.

La cosa interessante di questa agenzia, però, è che ha la buona abitudine di rilasciare buona parte del loro lavoro con licenze Open Source, rendendo di fatto disponibile a tutti i loro software, più o meno specializzati.

Qualche giorno fa ha rilasciato una serie di tool per le operazioni più disparate, da sistemi di stabilizzazione e registrazione di filmati, a software di compressione lossless (senza perdita); ce n’è per tutti i gusti!

La lista è bella lunga e corposa ed un elenco completo è disponibile in questo PDF rilasciato dalla stessa NASA.

Considerando che più del 30% delle innovazioni della NASA sono nel campo del software, avere accesso a questi tool è sicuramente molto interessante e, chissà, magari potremmo anche trovare il software che mancava alla nostra lista di assi da sfoderare al momento opportuno.

Potete scaricare i software a questo link sul loro sito ufficiale. Indossiamo la tuta ed iniziamo ad esplorare il codice!

Utente Linux/Unix da più di 20 anni, cerco sempre di condividere il mio know-how; occasionalmente, litigo con lo sviluppatore di Postfix e risolvo piccoli bug in GNOME. Adoro tutto ciò che può essere automatizzato e reso dinamico, l’HA e l’universo container. Autore dal 2011, provo a condividere quei piccoli tips&tricks che migliorano il lavoro e la giornata.