Mozilla acquisisce Pocket

Da diversi anni sono diventati sempre più famosi i servizi di elenchi lettura; questi permettono di salvare rapidamente link a contenuti interessanti presenti sul web in queste liste, permettendo poi di accedervi in un secondo momento.

Da Instapaper a Pinboard a Pocket, le scelte sono molteplici, soprattutto in funzione delle feature che si desiderano: se alcuni sono particolarmente indicati per estrarre solo il testo dell’articolo dal resto della pagina, ottimizzando il tutto per la lettura, altri gestiscono meglio contenuti misti, ottimizzandosi anche per gallerie di immagini e video; insomma, ce n’è per tutti i gusti.

Uno dei più utilizzati, se non altro per il grande supporto a differenti OS (sia mobile che desktop), è Pocket, un tempo conosciuto come “Read It Later”: con feature avanzate per il tagging e l’archiviazione degli articoli ed una galleria degli articoli più “piaciuti” dai suoi utenti, oltre ad accentrare la nostra lista di lettura, permette anche di scoprire novità interessanti.

Che Mozilla ritenesse Pocket una valida soluzione era ben chiaro già da tempo: con la release 38.0.5 (del Giugno 2015) era stato incluso il supporto a questo servizio direttamente nel browser, cosa che sicuramente ha dato un’accelerata alla collaborazione tra i due.

E’ di questi giorni la notizia che la Mozilla Foundation ha definitivamente acquisito la “Reat It Later Inc.”, azienda che ha creato questo servizio, rendendo di fatto indissolubile questa strada intrapresa.

How does Mozilla fit into this equation? They’re adding fuel to our rocketship. We have worked closely with Mozilla as we partnered with their Firefox team, and established a deep trust with their team and vision. They have extraordinary resources, global scale, and reach to put Pocket in more places, and help us build an even better product, faster.

Come rientra Mozilla in questa equazione? Loro aggiungono carburante alla nostra astronave. Abbiamo lavorato a stretto contatto con Mozilla da quando abbiamo fatto partnership con il loro gruppo Firefox, e stabilito una profonda fiducia con il loro team e la loro visione. Hanno delle risorse straordinarie, scala globale e visibilità per mettere Pocket in più posti, ed aiutarci a costruire un prodotto ancora migliore, più velocemente

Queste le considerazioni, decisamente positive, che il CEO Nate ha condiviso nel blog ufficiale di Pocket, ed anche lato Mozilla si vedono vantaggi in questa acquisizione:

Pocket provides people with the tools they need to engage with and share content on their own terms, independent of hardware platform or content silo, for a safer, more empowered and independent online experience

Pocket fornisce alle persone gli strumenti che necessitano per accedere e condividere contenuti come vogliono, indipendentemente dalla piattaforma hardware o dal silo del contenuto, per un’esperienza online più sicura e più indipendente.

Insomma, sembra che entrambi vedano un roseo futuro, staremo a guardare come si evolverà il servizio e la sua integrazione.

Utente Linux/Unix da più di 20 anni, cerco sempre di condividere il mio know-how; occasionalmente, litigo con lo sviluppatore di Postfix e risolvo piccoli bug in GNOME. Adoro tutto ciò che può essere automatizzato e reso dinamico, l'HA e l'universo container. Autore dal 2011, provo a condividere quei piccoli tips&tricks che migliorano il lavoro e la giornata.

Tags: ,