LibreOffice: nuovo look per KDE Plasma grazie a LiMux

Abbiamo recentemente parlato di LiMux, un progetto sviluppato dal 2006 dalla città di Monaco nato per sostituire Windows ed altri software proprietari su tutti i computer utilizzati dalla Pubblica Amministrazione. Purtroppo il progetto sembra essere giunto ad un capolinea.

Un piccolo barlume di speranza arriva stamane da un tweet della community di KDE:

LibreOffice for Plasma will be getting a new look soon courtesy of Katarina Behrens and the LiMux project

LibreOffice per Plasma avra presto un nuovo look grazie a Katarina Behrens e al Limux Project.

LiMux è ancora in uso e la città di Monaco ha intenzione di continuare ad utilizzare al meglio la suite di LibreOffice su propri computer tanto da sponsorizzare il porting su Qt 5 della suite per KDE Plasma.

Capitanato da Katarina Behrens, il team della popolare suite ha illustrato alla recente LibreOffice Conference 2017 tenutasi a Roma la scorsa settimana come stiano lavorando intesamente su VCL, plugin utilizzato dal software per disegnare la propria interfaccia grafica e che per funzionare bene su KDE Plasma richiede ancora molti miglioramenti.

VCL supporterà Wayland ed i monitor HiDPI ed il tutto si prevede verrà implementato nella versione 6.0; entro la fine di questa settimana invece sarà disponibile invece la prima versione Alpha.

Sembra sempre di fare un passo avanti e due indietro… ma almeno ne è stato fatto uno e piano piano (molto piano piano) si va avanti, verso “Die IT-evolution”.

Affascinata sin da piccola dai computer (anche se al massimo avevo un cluster di Mio Caro Diario), sono un'opensourcer per caso, da quando sono incappata in Mandrake. Legacy dentro. Se state leggendo un articolo amarcord, probabilmente l'ho scritto io.

Tags: , , ,