News Ticker

NASA Eyes: versione per Linux in sviluppo

La NASA (l’ente spaziale americano) non è nuova nelle nostre pagine; con un occhio sempre attento all’open source ed alla condivisione in generale, anche quando non rilascia il codice cerca sempre di far felici tutti, compresi noi utenti del pinguino.

Da diverso tempo la NASA, in collaborazione con il California Institute of Technology, rende disponibile al download un’applicazione chiamata NASA’s Eyes: questa, al momento installabile solo su desktop e laptop (anche se versioni ridotte sono disponibili per device mobile), permette di scaricare dei moduli contenenti delle simulazioni basate sui dati reali di diversi aspetti del nostro universo: da singoli sistemi planetari, ad intere galassie, passando da moduli più “specifici” che permettono di seguire la missione della sonda Cassini o di rivedere le scoperte effettuate dalla Voyager nei suoi 40 anni di viaggio interstellare; il tutto in real-time!

Insomma, se siete amanti dello spazio, e desiderate addentrarvi in queste immagini e simulazioni mozzafiato, sicuramente Eyes è una delle applicazioni più interessanti.

Ma arriviamo alla nota dolente: l’applicazione è scritta con Unity, uno strumento per la creazione di contenuti interattivi multipiattaforma in 3D in tempo reale che, fino a qualche tempo fa, non era disponibile per Linux, rendendo -di fatto- impossibile il porting.

Ma questo non è più così e, nonostante sia necessario parecchio tempo per l’integrazione, non solo le FAQ riportano questa speranza:

We hope to port the program to Linux in the near future

Speriamo di portare il programma su Linux nel prossimo futuro

Ma la notizia viene confermata da un tweet fatto dall’account ufficiale, che indica non solo che sarà disponibile, ma che ci stanno già lavorando!

Speriamo di poter godere presto anche noi di questa bellissima esperienza.