News Ticker

Windows 10: Microsoft aggiunge un client OpenSSH

null

La linea di confine tra Microsoft e Linux si assottiglia sempre più favorendo la collaborazione e l’interoperabilità tra i 2 sistemi; ne abbiamo già parlato e ovviamente tutto questo non può fare altro -speriamo- che portare una serie di benefici agli utenti finali.

L’ultima novità riguarda l’integrazione ufficiale di OpenSSH all’interno del sistema operativo di casa Redmond.

Per la prima volta l’ultimo aggiornamento di Windows 10 integra ufficialmente client e server OpenSSH rendendo possibile connettersi ad altri computer utilizzando un client sviluppato direttamente da Microsoft.

null

Non sarà più necessario utilizzare quindi software di terze parti come lo storico PuTTY, ma basterà utilizzare il client ufficiale presente in Windows 10. Tutto questo se l’implementazione si mostrerà all’altezza della controparte open.

Al momento tale software si trova in versione beta e non è ancora noto se Microsoft rilascerà o meno i sorgenti dei due programmi.

La versione definitiva potrebbe arrivare a Marzo 2018 a seguito del primo aggiornamento.

In ogni caso aggiornando all’ultima versione Windows 10 sarà possibile avere una prima esperienza e farsi un idea del software sviluppato da Microsoft.