CentOS compie 15 anni

Era il Maggio 2004 quando CentOS fece il suo debutto come fork di RHEL 2 e da allora ha continuato ad essere basato e sviluppato come alternativa free ed open alla distribuzione offerta da Red Hat.

Nel corso degli anni, CentOS è riuscita a conquistare una grande fetta di utenza diventando, nel 2010, la distribuzione Linux più popolare sui web server, spodestando Debian (fino al 2012).

La cosa non è di certo passata inosservata e nel 2014 Red Hat si fa avanti proponendosi come sponsor per il progetto, acquisendo di fatto i vari trademark.

Nonostante questa sorta di sponsor-acquisizione, il team CentOS resta tuttora separato da quello di Red Hat Enterprise Linux.

In occasione del suo 15esimo compleanno, il team ha rilasciato una serie di interviste, pubblicate sul loro blog, ad una serie di personaggi chiavi che hanno contribuito al progetto nel corso degli anni, tra cui:

  • Greg Kurtzer, il fondatore del progetto;
  • Manuel “Wolfy” Wolfshant, manutentore di pacchetti;
  • Mike McLean, creatore di Koji (build system), utilizzato estensivamente in CentOS e Fedora;
  • Karsten Wade, che ha aiutato il progetto ad entrare nella famiglia Red Hat.

Le cose sono andate a gonfie vele negli ultimi 15 anni ed il prossimo mese ci sarà anche il Red Hat Summit e CentOS ci sarà, presentando la versione 8.

Buon compleanno CentOS, e cento di queste distro!

Affascinata sin da piccola dai computer (anche se al massimo avevo un cluster di Mio Caro Diario), sono un'opensourcer per caso, da quando ho scoperto che potevo usare qualcosa di simile a Unix sul mio pc: Linux. Sono legacy dentro e sono affezionata a cose come i mainframe ed altre vetustaggini. Se state leggendo un articolo amarcord, probabilmente l'ho scritto io.

Tags: