Report annuale di GNOME: tutto molto bene

Anche quest’anno la GNOME Foundation ha pubblicato il report annuale in cui condivide i traguardi e gli eventi principali che hanno segnato lo scorso anno per il famoso Desktop Environment e per tutta la community che ci gira intorno.

Ed, il risultato di quest’anno è interessante: tutto procede alla grande, con passi avanti sia nelle tecnologie fornite dal software che sviluppano, che da quelle utilizzate nel processo di sviluppo, fino all’arrivo di nuove e cospique donazioni.

Nel post pubblicato sul blog ufficiale di GNOME si sottolineano alcuni punti salienti:

  • GNOME 3.28 e 3.30: queste release, introducendo il support oa Thunderbolt 3 e migliore nella gestione di touchpad e periferiche bluetooth mantengono il desktop moderno ed aggiornato;
  • Migrazione a Gitlab: esatto, il processo di sviluppo è stato migrato interamente a Gitlab, con pipeline integrate davvero ben fatte (si, le abbiamo provate);
  • Donazioni: due grosse donazioni sono state ricevuto nel 2017, che hanno permesso nello scorso anno di organizzare ben 17 eventi, partecipare a 7 conferenze e ben 10 hackfest in tutto il mondo.
  • Nuove leve: grazie all’annuale Google Summer of Code ben 15 studenti hanno lavorato su applicazioni, librerie e nuovi progetti facente parte del core di GNOME

Non ci resta che complimentarci con GNOME che essendo il desktop di scelta per molte distribuzioni anche Enterprise e, con il passaggio ad esso anche di Ubuntu -che ha portato parecchi utenti “casalinghi”-, sta sicuramente vivendo un periodo di esplosione.

Non vi resta che buttare un occhio al report completo in PDF.

Utente Linux/Unix da più di 20 anni, cerco sempre di condividere il mio know-how; occasionalmente, litigo con lo sviluppatore di Postfix e risolvo piccoli bug in GNOME. Adoro tutto ciò che può essere automatizzato e reso dinamico, l'HA e l'universo container. Autore dal 2011, provo a condividere quei piccoli tips&tricks che migliorano il lavoro e la giornata.

Tags: , ,