Uno studente americano è stato arrestato con l’accusa di voler creare una Gentoo Linux per l’Isis

Gentoo Linux e Isis (sì, il gruppo terroristico): connubio difficile? Non per le autorità U.S.A., che hanno arrestato un giovane programmatore di Chicago, Thomas Osadzinski, con l’accusa di fornire supporto al gruppo guidato dall’ormai defunto Al-Bagdhadi.

L’accusa principale riguarda la creazione di uno script Python in grado di recuperare tutti i contenuti multimediali creati dagli account ufficiali Isis e ripubblicarli sulle pagine personali dei membri dell’organizzazione.

A quanto pare però la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata un’altra. Un’infiltrato FBI, spacciandosi per programmatore, avrebbe raccolto le volontà del giovane, il quale si diceva pronto a creare un’intera distribuzione per gli Ansar:

I will be developing a custom gentoo linux version designed for ansar it can run on any computer and will be very lightweight, fast, and secure.

Svilupperò una versione custom di Gentoo Linux per gli Ansar, potrà funzionare su qualsiasi computer e sarà leggera, veloce e sicura.

Ora, l’articolo di ZDNet che riporta la notizia sottolinea come gli Ansar siano i supporter dell’Isis, mentre Wikipedia racconta una storia diversa, spiegando come questi siano in realtà gli abitanti della Medina.

Ad aggravare la situazione ha certamente contribuito la lista degli obiettivi che questa fantomatica distribuzione si poneva, uno su tutti il fatto di prevenire le intrusioni da parte delle agenzie di intelligence.

Certamente gli investigatori della CIA ne sapranno di più di quanti di mestiere battono tasti, e quindi se Ansar voglia dire in realtà Isis potranno confermarlo solo loro. Rimane il fatto che Osadzinski (che, ripetiamo, ha vent’anni), è stato arrestato, di più non si sa.

Script Python a parte sembra che tutta l’operazione sia quindi principalmente un atto di prevenzione poiché, da quel che si capisce, di effettivo non c’è mai stato nulla.

Seguiremo la vicenda per capire se ci saranno sviluppi, nella speranza che tutto venga chiarito.

Da sempre appassionato del mondo open-source e di Linux nel 2009 ho fondato il portale Mia Mamma Usa Linux! per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo del pinguino, con particolare attenzione alle tematiche di interoperabilità, HA e cloud.
E, sì, mia mamma usa Linux dal 2009.