Il supporto al DLSS arriverà su Linux grazie a Nvidia e Proton

0

Negli ultimi anni, sul fronte giochi su Linux, abbiamo avuto la fortuna di vedere nascere e svilupparsi progetti come Proton di Valve che hanno finalmente “aperto” (in maniera più interessante) le porte al mondo video-ludico anche sul nostro amato sistema operativo.

Proton, per chi non avesse letto i nostri articoli precedenti, è uno strato di compatibilità che permette di eseguire giochi creati per WIndows sui sistemi Linux (un po’ come si faceva con Wine, di cui è un fork). L’effort speso da Valve -e da CodeWeavers– però lo ha portato ad essere qualcosa di più di un escamotage per godere di titoli AAA sul sistema operativo open-source per eccellenza, ed al momento supporta ufficialmente migliaia di titoli tramite Steam, con una traduzione delle istruzioni che permette realmente di sfruttare le GPU fino all’osso, come se i giochi funzionassero in maniera nativa.

Dal 2018 però, con un aggiornamento nel 2020, una nuova funzionalità è nata: DLSS, ovvero Deep Learning Super Sampling, un sistema sviluppato da Nvidia che permette, tramite l’uso di parte della GPU dedicata espressamente al Deep Learning, di fare upscaling delle immagini con un netto miglioramento della qualità. Proprio questo uso unito alla necessità di un hardware -quasi- dedicato, ha fatto si che questa tecnica venisse utilizzata soprattutto nei videogame e -purtroppo- solo su sistemi Windows.

Beh, nonostante il driver Nvidia per Linux supporti il DLSS da Giugno dell’anno scorso, Nvidia ne ha annunciato ufficialmente la sua implementazione solo in questi giorni, affermando che con il pieno supporto stabile al DLSS sul driver Linux gli utenti potranno avvantaggiarsi de:

the dedicated AI cores on GeForce RTX GPUs to boost frame rates for their favorite Windows Games running on the Linux operating system.

i core dedicati all’AI sulle GPU GeForce RTX per incrementare il frame rate dei loro videogame Windows preferiti quando eseguiti sul sistema operativo Linux.

Non male, considerando che i primissimi giochi che potranno sfruttare questa funzionalità son tutti i titoli basati sulle API Vulkan , e già la fine del mese corrente, con la chicca che in questo autunno vedremo anche i videogames basati sulle DirectX supportare anche loro, dal nostro amato OS, questo avanzamento.

Insieme a questo Nvidia ha annunciato anche le nuove schede RTX 3080 Ti e 3070 Ti, mostrando porpio alcuni giochi che supporteranno le RTX e DLSS (tra i più noti troviamo Doom Eternal e Red Dead Redemption 2).

Insomma, tanto grasso che cola per noi utenti del pinguino e, con questa nuova funzionalità, il nostro amato sistema diventa ancora di più una scelta decisamente valutabile per l’uso videoludico, grazie anche -generalmente- al footprint di risorse inferiore richiesto dal sistema per la sua esecuzione (se confrontato con la controparte di Redmond).

Avete pronti i controller?

Utente Linux/Unix da più di 20 anni, cerco sempre di condividere il mio know-how; occasionalmente, litigo con lo sviluppatore di Postfix e risolvo piccoli bug in GNOME. Adoro tutto ciò che può essere automatizzato e reso dinamico, l’HA e l’universo container. Autore dal 2011, provo a condividere quei piccoli tips&tricks che migliorano il lavoro e la giornata.