Un documentario sulle origini e l’evoluzione di Kubernetes

Kubernetes di qua, Kubernetes di la, oramai non si parla davvero di altro, l’orchestratore possiamo oramai dire che ha più che vinto la “guerra” sui sistemi di gestione distribuita dei container.

E cosa succede quando diventi veramente famoso? Beh, fanno un documentario su di te, ovviamente! E’ il caso di quanto fatto da Honeypot, il sito di video dedicato agli sviluppatori, che ha rilasciato la settimana scorsa “Kubernetes: the Documentary”. Si tratta di una produzione di un’ora divisa in due parti. Qua potete trovare il trailer dello stesso:

Fatto in collaborazione con Red Hat, Google e la Cloud Native Computing Foundation, il documentario parla di Kubernetes dalla sua nascita, come progetto interno a Google, fino alla sua pubblicazione ed al successo che ha avuto in tutti questi anni.

Molte sono le citazioni di frasi “famose” intorno al mondo kubernetes che si possono sentire nello stesso:

It took them less time for the Google team to finish building Kubernetes’ first open source release for DockerCon than it took to get Google’s approval to open source it.

C’è voluto meno tempo al team di Google di finire la prima release open-source di Kubernetes per il DockerCon di quanto c’è voluto per avere l’approvazione di Google a renderlo open-source.

E si, seppur l’azienda Mountain View era restia a rilasciare al pubblico Borg (il papà di Kubernetes), la decisione di renderlo open-source ha poi ripagato rendendolo il sistema de-facto e ponendo Google stessa in un posizione più che rilevante in questa “Cloud Revolution” che abbiamo vissuto negli ultimi anni.

Kubernetes won in part because it had a vast army of contributors behind it. And it just kept marching along, with a huge number of commits per day. And that rate of change kind of trumps everything else.

Kubernetes ha vinto in parte perchè ha un’ampia armata di contributori alle sue spalle. E continua a progredire in autonomia, con un enorme numero di commit al giorno. E questa velocità di evoluzione soppianta tutto il resto.

Questa l’affermazione che si sente nel documentario detta da Eric Brewer, vice presidente delle infrastrutture di Google, che in qualche modo conferma non solo che Google ha fatto bene a rilasciare Kubernetes al pubblico, ma anche che il successo dello stesso Kubernetes è proprio dato dal fatto di essere un progetto open-source.

Il documentario è davvero interessante, vi lasciamo qui i link per potervelo godere:

Fateci sapere nei commenti se lo avete trovato interessante.

Utente Linux/Unix da più di 20 anni, cerco sempre di condividere il mio know-how; occasionalmente, litigo con lo sviluppatore di Postfix e risolvo piccoli bug in GNOME. Adoro tutto ciò che può essere automatizzato e reso dinamico, l'HA e l'universo container. Autore dal 2011, provo a condividere quei piccoli tips&tricks che migliorano il lavoro e la giornata.

Tags: ,