Ma Linux e tutti i progetti open-source sono scritti da volontari? SPOILER: No, sono dipendenti di Microsoft, Google e Red Hat!

5

Vi siete mai chiesti chi siano gli autori degli sviluppi di tutti i software open-source che ogni giorno utilizzate? Molti sanno ad esempio come Linus Torvalds sia il capo progetto del Kernel Linux e sicuramente quindi il suo più alto conoscitore, ma tutti gli altri software da chi sono sviluppati?

La società Aiven, che si occupa di open-source e di cloud data platform, ha pubblicato un report di “chi scrive cosa” basato sull’analisi dei progetti open-source che risiedono in GitHub.

I risultati sono stati raccontati da Steven J. Vaughan-Nichols, che ha scritto sul sito The Register, per cui ha scritto l’articolo “Who writes Linux and open source software?“.

Sgomberiamo il campo dagli equivoci, se la vostra idea è quella che i software open-source siano sviluppati principalmente da volontari dovete ricredervi, non è così!

La ricerca ha infatti evidenziato come dietro ai progetti più diffusi vi siano principalmente aziende: Amazon Web Services, Intel, Red Hat, Google e… Microsoft. Se siete stupiti dell’ultimo nome allora vi siete persi più o meno gli ultimi cinque anni di informatica relativa all’open-source.

Aiven ha esaminato tre metriche all’interno degli archivi GitHub:

  1. Il numero di contributori.
  2. I repository (progetti) a cui hanno contribuito.
  3. Il numero di commit effettuati dai contributori, calcolati utilizzando Google Big Query applicato ai così detti “PushEvents” sui dati pubblici di GitHub.

È emerso come Microsoft e Google siano testa a testa al primo posto per numero di contributi/commit, con Red Hat a completare il podio. Seguono Intel ed AWS, appena davanti a IBM (che però in un certo senso è sempre Red Hat).

In termini di commit Red Hat è sostanzialmente a ridosso del secondo posto, attualmente infatti sta contribuendo con più commit di Google (125.012 nel quarto trimestre del 2022 rispetto ai 94.961 di Google). Microsoft è però davanti a entrambe le aziende, con 128.247 commit.

Per quanto riguarda invece il numero di contributori che hanno lavorato ai progetti, allora è Google ad essere in testa con 5.757 sviluppatori a fronte dei 5.513 di Microsoft e i 3.656 di Red Hat.

Non so cosa ne pensate voi, ma dopo aver scritto gli ultimi tre paragrafi, pur essendo conscio dei tempi che cambiano, ho comunque dovuto rileggere tutto due volte.

Impressionante.

Da sempre appassionato del mondo open-source e di Linux nel 2009 ho fondato il portale Mia Mamma Usa Linux! per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo del pinguino, con particolare attenzione alle tematiche di interoperabilità, HA e cloud.
E, sì, mia mamma usa Linux dal 2009.