L’importanza di uno schema grafico per comprendere un software open-source come curl

0

La comprensione del funzionamento di un software open-source come curl può essere un compito complesso, tanto per quanti hanno ben chiaro il funzionamento di una connessione di tipo http (ci cui curl è di fatto un client), quanto per chiunque non sia un esperto nel campo, pur utilizzando curl decine di volte ogni giorno.

Curl è un tool molto potente e flessibile per il trasferimento di dati con URL, ma come fa esattamente a svolgere questa funzione? Ce lo spiega questo schema, che arriva direttamente dal sito ufficiale di curl:

È molto utile per diversi aspetti:

  • Per capire come in generale funzionano le connessioni http, perché di fatto è una sommatoria di ciò che avviene anche in ciascun browser quando ci si connette ad un sito internet, a prescindere quindi da curl.
  • Per avere sottomano il flusso delle azioni che avvengono, in modo da poter essere sfruttato in situazioni di troubleshooting, per capire in quale punto le cose stanno funzionando, sulla base di quelle che sono le risposte ricevute.
  • Pur essendo la semplificazione (ma un occhio inesperto potrebbe comunque trovarlo estremamente complesso già così) di un trasferimento HTTP/1.1 non ci vuole poi molto ad applicarlo alle versioni successive.

Non so voi, ma vedere questo genere di schemi relativi al funzionamento a me da fiducia in merito al fatto che, in quest’era così complessa, c’è ancora qualcuno che vuole rendere le cose comprensibili. Gratis. A beneficio della comunità.

Buon lunedì.

Da sempre appassionato del mondo open-source e di Linux nel 2009 ho fondato il portale Mia Mamma Usa Linux! per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo del pinguino, con particolare attenzione alle tematiche di interoperabilità, HA e cloud.
E, sì, mia mamma usa Linux dal 2009.