Facebook rilascia HACK, un nuovo linguaggio open source per il web

facebook

Seppure il nome faccia pensare a qualcosa di sgradevole, la novità proposta da Facebook qualche giorno fa ha tutt’altra valenza: HACK è un linguaggio di programmazione open source molto simile al PHP ma con funzionalità aggiuntive e più performante. A Palo Alto la piattaforma social più utilizzata al mondo è in procinto di completare la migrazione del codice da PHP a HACK per sviluppare i propri servizi più velocemente e con meno bug. Lo sviluppo di tecnologie orientate al web da parte di Facebook ha visto nascere prima Hip Hop VM, una virtual machine per eseguire codice PHP con una modalità diversa dall’interpretazione: con un metodo di compilazione just in time gli script sono compilati in bytecode intermedio che la virtual machine trasforma in linguaggio macchina; il risultato è un aumento della velocità di esecuzione del codice. HACK è stato pensato per sfruttare appieno le potenzialità di HHVM e vuole allargare le funzionalità messe a disposizione da PHP: mantenendo comunque la semplicità di sviluppare in un linguaggio dinamico, ma migliorando la verifica degli errori perché la virtual machine evidenzia eventuali oggetti nulli e problemi di compilazione non visibili fino all’esecuzione con il classico PHP. Non solo, HHVM è in grado di eseguire anche la maggior parte del codice PHP standard, permettendo quindi di integrare funzionalità legacy di un’applicazione con nuove parti scritte in HACK o utilizzare framework di sviluppo scritti in puro PHP.

Per un approfondimento è utile vedere il post sul blog di Facebook relativo al rilascio di HACK.

Tags: , ,