Fedora sostituirà YUM con DNF

Fedora

La prossima release del sistema operativo Fedora, progetto open source sponsorizzato da Red Hat, la numero 22 vedrà un cambiamento molto importante: il package manager predefinito YUM sarà sostituito con DNF. Per gli utenti che installeranno Fedora per la prima volta il cambiamento non sarà noto, e il team di sviluppo intende mantenere uniformità e semplicità anche per gli utenti più affezionati: rimarrà infatti il comando “yum”, ma sarà solo un link al nuovo eseguibile /usr/bin/dnf.

Chi potrebbe storcere il naso a questa decisione sono gli amministratori di sistema che fanno uso intensivo di yum, soprattutto dei suoi plugin contenuti nel pacchetto yum-utils: non esiste ancora nel nuovo package manager lo stesso tipo di funzionalità, ma l’implementazione è prevista proprio per non creare disagio; la community di Fedora ha previsto una pagina nel wiki con la lista completa degli sviluppi del nuovo package manager e dei cambiamenti.

Il vantaggio dell’introduzione di DNF sarà la manutenibilità dei repository e l’integrazione col sistema operativo: un’API più semplice permetterà ai backend del package manager di consumare meno memoria e soprattutto, al contrario di YUM, DNF è compatibile sia con Python 2 che con Python 3.

Tags: , ,