IBM lancia la Internet Of Things Foundation

ibm

Abbiamo già parlato sul portale del concetto di Internet Of Things (IoT), di come questa sia la nuova frontiera per l’IT e di come l’intelligenza fornita ai dispositivi di uso comune possa esporre anche a dei rischi.
Bene, IBM ha lanciato un nuovo servizio chiamato “IBM Internet of Things Foundation“, volto a rendere possibile per gli sviluppatori l’estensione rapida di un device connesso ad internet (sensori o controller) verso il cloud.
L’obiettivo della fondazione è quindi di costruire, una volta portato il dato all’interno della nuvola, un’applicazione che collezioni i dati, li analizzi e dopo le elaborazioni le invii nuovamete al device.

Il sito descrive le capacità del servizio fornito:

  • Creare un’organizzazione
  • Registrare fino a 10 device associati ad essa
  • Connettere in sicurezza il device al serizio
  • Fare in modo che i device inviino gli eventi nel cloud e da esso ricevano comandi.
  • Registrare gli eventi per 7 giorni
  • Creare delle chiavi API per accedere ai dai da applicazioni esterne

Essere operativi è veramente questione di pochi attimi, esistono procedure predefinite per collegare tutta una serie di device esistenti alla IoT foundation, tutte indicate sul sito. Ad esempio a questo link le informazioni su come connettere un RaspberryPI.

Di fatto con questa mossa IBM diventa pioniere nel fornire servizi dedicati all’IoT, una branca del business IT ancora tutta da esplorare.

Da sempre appassionato del mondo open-source e di Linux nel 2009 ho fondato il portale Mia Mamma Usa Linux! per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo del pinguino, con particolare attenzione alle tematiche di interoperabilità, HA e cloud.
E, sì, mia mamma usa Linux dal 2009.

Tags: ,