Fedora 27 Beta rilasciata senza le immagini a 32-bit

Fedora 27 Beta è disponibile da qualche giorno in due varianti a 64-bit:

  • Fedora 27 Atomic Host Beta: OS minimale per la creazione di container;
  • Fedora 27 Workstation Beta: aggiunto il supporto per lo scaling, emoji colorate, un nuovo look per la schermata delle impostazioni, performance migliorate con l’utilizzo di SSD ed un nuovo IDE e debugger.

F27 Beta utilizza GNOME 3.26 come desktop di default ma sono disponibili altre spin come KDE con Qt 5.9 e Xfce 4.12. Tra i pacchetti aggiornati ci sono GNU C Library 2.26 e RPM 4.14.

Ma… non manca qualcosa?

È innegabile che il team di Fedora Project stia avendo qualche problemino con questa release, a testimoniarlo anche i continui freeze e ritardi che si sono susseguiti in questi mesi e che hanno portato al non-rilascio di tutte le immagini a 32-bit e della versione Server.

Per quanto riguarda la versione Server, non è stata rilasciata perché il team non è stato in grado di implementare per tempo le principali feature previste per questa release.

Per le immagini a 32-bit invece, un bug durante la creazione dei checksum ne ha reso impossibile il rilascio. In ogni caso sono previste, più avanti, delle nightly (immagini fornite prevalentemente per sviluppo e testing) di Fedora a 32-bit.

Fedora 27 dovrebbe essere disponibile agli inizi Novembre, ma visto l’aria che tira non ci metterei proprio la mano sul fuoco, anzi…

Affascinata sin da piccola dai computer (anche se al massimo avevo un cluster di Mio Caro Diario), sono un'opensourcer per caso, da quando ho scoperto che potevo usare qualcosa di simile a Unix sul mio pc: Linux. Sono legacy dentro e sono affezionata a cose come i mainframe ed altre vetustaggini. Se state leggendo un articolo amarcord, probabilmente l'ho scritto io.

Tags: , ,