Linux Mint dice addio alla versione KDE

Linux Mint ha ufficialmente annunciato il termine della corsa per la versione KDE. Attualmente infatti Mint produce e si è distinta per due versioni: MATE e Cinnamon. Entrambe con aspetti peculiari che ne fanno una scelta obbligati per quanti non gradiscono GNOME o Unity (che in ogni caso è Dead Man Walking) erano affiancate in passato da una terza versione relativa a KDE.

Come molti sapranno però Mint è una derivata Ubuntu, che a sua volta produce una release KDE centrica da moltissimo tempo, la famosa Kubuntu. Ora, quale tipo di valore aggiunto Linux Mint KDE version poteva avere rispetto a Kubuntu? Devono essersi posti la domanda anche nel team di Mint, ed essere giunti alla conclusione che forse gli effort non erano poi così ben spesi.

Da qui l’annuncio, ed a rileggerne le parti, la mole di lavoro che gli sviluppatori hanno dovuto sostenere in questi anni è stata davvero esagerata:

The rapid pace of development upstream from the KDE project made this very challenging, yet they managed to provide a stable flow of updates for us and we were able to ship good KDE editions thanks to that.

Il ritmo di sviluppo upstream di KDE ha reso questo progetto realmente impegnativo, ma sono stati in grado di fornire cicli di update stabili, rendendoci abili a distribuire edizioni KDE buone.

Ha scritto Clement Lefebvre del team Linux Mint. Da oggi quindi il progetto si dedicherà totalmente alla versione Cinnamon, continuando a produrre anche l’adattamento MATE.

Buon lavoro a loro!

Da sempre appassionato del mondo open-source e di Linux nel 2009 ho fondato il portale Mia Mamma Usa Linux! per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo del pinguino, con particolare attenzione alle tematiche di interoperabilità, HA e cloud.
E, sì, mia mamma usa Linux dal 2009.

Tags: , ,