StackOverflow: Linux è più popolare di Windows per gli sviluppatori

Ogni anno Stack Overflow, il famoso sito di domande e risposte tanto caro agli sviluppatori di ogni angolo del globo, organizza un questionario per capire l’andamento delle preferenze dei suoi utenti in fatto di linguaggi preferiti e di OS, per lo sviluppo e per l’erogazione di tutte quelle applicazioni che, in un modo o nell’altro, hanno contribuito a sviluppare.

Ed è stato pubblicato in questi giorni il risultato del sondaggio di quest’anno che, grazie ai più di 100.000 sviluppatori partecipanti al questionario di 30 minuti (contenente domande che andavano dall’etica nello sviluppo fino alle intelligenze artificiali), si può dire rappresenti un bello spaccato della categoria.

Troviamo delle conferme di risultati degli anni precedenti, da JavaScript come linguaggio di programmazione più usato (sono 6 anni che “vince”) e Node.js come framework, alla prevalenza di database MySQL e SQL Server sopra tutti gli altri; spicca quest’anno però un’altra statistica: Linux ha sorpassato Windows come piattaforma scelta dagli sviluppatori per il loro lavoro, passando dal 32,9% degli intervistati che utilizzavano l’OS OpenSource nel 2016 al 48,3% degli stessi nel 2017.

Linux and Windows Desktop or Server are the most common choices that our respondents say they have done development work for this year. Linux is once again the most loved platform for development, with serverless infrastructure also loved this year.

Linux e Windows Desktop o Server sono le scelte più comuni tra gli intervistati su cui hanno fatto lavoro di sviluppo questo anno. Linux ancora una volta è la piattaforma più amata per lo sviluppo, con l’infrastruttura serverless molto apprezzata quest’anno.

Sicuramente è un ottimo passo per l’OS di Torvalds, e il sorpasso – per la prima volta – nell’uso di Visual Studio Code su Visual Studio come IDE di sviluppo più popolare potrebbe essere complice di questo risultato; Visual Studio Code, infatti, a differenza della sua controparte “old school”, è portabile e gira, tutto sommato, molto bene sui sistemi Linux, facilitando la migrazione di uno sviluppatore da un sistema Microsoft al pinguino, che si ritroverebbe con lo stesso IDE e, magari, un ambiente sottostante più simile a quello in cui la sua applicazione sarà poi erogata. Magari su Azure e magari sempre sotto Linux!

Voi usate tutti Linux per sviluppare, vero?

Utente Linux/Unix da più di 20 anni, cerco sempre di condividere il mio know-how; occasionalmente, litigo con lo sviluppatore di Postfix e risolvo piccoli bug in GNOME. Adoro tutto ciò che può essere automatizzato e reso dinamico, l'HA e l'universo container. Autore dal 2011, provo a condividere quei piccoli tips&tricks che migliorano il lavoro e la giornata.

Tags: , , ,