IBM annuncia Zowe, un framework OpenSource per collegare applicazioni al mainframe

Anche se la parola mainframe si associa  con qualcosa di antico, forse vetusto, non è affatto così. Tanto che IBM, che dei mainframe è stata da sempre produttrice e pioniera, nel corso dell’Open Source Summit di Vancouver ha appena annunciato Zowe, un software open-source che si pone l’obiettivo di colmare il gap tra le moderne applicazioni e la potenza dei mainframe.

Come spiega ZDNet, lo scopo di Zowe è quello di garantire l’interoperabilità e la scalabilità, mediante il consueto meccanismo di API, tra i vari prodotti. La cosa interessante, sottolineata da IBM nell’annuncia, è che Zowe rappresenta il primo programma open-source della piattaforma z/OS.

Zowe è composto come detto da un’API accessibile dai programmi, un’interfaccia web ed anche un’interfaccia a linea di comando. Ogni tipo di accesso quindi per garantire agli sviluppatori di gestire, controllare e scrivere codice al meglio.

Rimane un’incognita bella grossa in tutto questo: in quale ambito Zowe potrà dire la sua? In poche parole, chi userà questo prodotto? Quali ambiti mission-critical potrà coprire?

Al momento non è dato di saperlo, ma come di dice, se son rose…

Da sempre appassionato del mondo open-source e di Linux nel 2009 ho fondato il portale Mia Mamma Usa Linux! per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo del pinguino, con particolare attenzione alle tematiche di interoperabilità, HA e cloud.
E, sì, mia mamma usa Linux dal 2009.

Tags: , , , ,