Stallman ci dice come esser gentili con la GNU Kind Communications Guidelines

All’indomani dell’annuncio di Torvalds di prendersi del tempo per migliorare il proprio comportamento, la presentazione del Codice di Condotta ha generato delle critiche soprattutto perché ritenuto troppo rigido, con previsto un qualche meccanismo di giudizio e punizione per la sua infrazione. Non a caso, le prime patch presentate riguardavano proprio l’individuazione di un organo giudicante appropriato, invece del proposto comitato tecnico che, francamente, ha un’altra funzione.

Richard Stallman, fondatore del progetto GNU e genitore due dei nostri sistemi operativi (tanto che si dovrebbe parlare sempre di GNU/Linux) nonché presidente della Free Software Foundation, si trova dalla parte delle critiche, tanto da presentare le GNU Kind Communications Guidelines, ossia le linee guida alle comunicazioni gentili di GNU.

L’annuncio di Stallman si trova nella mailing list di GNU, e il breve incipit illustra le motivazioni che lo hanno spinto:

In August, a discussion started among GNU package maintainers about  problem that GNU development often pushes women away. Clearly this is not a good thing.
Some maintainers advocated adopting a “code of conduct” with strict rules. Some other free software projects have done this, generating some resistance. Several GNU package maintainers responded that they would quit immediately. I myself did not like the punitive spirit of that approach, and decided against it.

In agosto, è partita una discussione tra i manutentori di pacchetti GNU riguardo al problema che lo sviluppo in GNU spesso allontana le donne. Chiaramente questa non è una cosa buona.
Alcuni manutentori hanno chiesto l’adozione di un “codice di condotta” con regole severe. Alcuni altri progetti lo hanno fatto, generando certe resistenze. Diversi manutentori di pacchetti GNU hanno risposto che avrebbero abbandonato immediatamente. Io stesso non ho apprezzato lo spirito punitivo di quell’approccio, ed ho deciso di non seguirlo.

Stallman riconosce che c’è un problema, e che in qualche modo va risolto, ma il “Codice di Condotta” non è la soluzione perché l’approccio è sbagliato: è repressivo, sono delle leggi per obbligare le persone ad essere gentili tra loro.

The idea of the GNU Kind Communication Guidelines is to start guiding people towards kinder communication at a point well before one would even think of saying, “You are breaking the rules.” The way we do this, rather than ordering people to be kind or else, is try to help people learn to make their communication more kind.

L’idea delle linee guida alle comunicazioni gentili di GNU è di iniziare a guidare le persone verso una comunicazione più gentile ad un punto per cui uno non pensi nemmeno di dire “Sei uno che non segue le regole”. Il modo in cui lo facciamo, piuttosto che ordinare alle persone di essere gentili o altro, è provare ad aiutare le persone a imparare come rendere la loro comunicazione più gentile.

Non tradurremo qui il testo, ma basti sapere che sono regole di buon senso civile. Nella proposta di Stallman si trovano dei suggerimenti di comportamento, il cui intento è aiutare – ed al limite insegnare – ad essere gentili. Niente punizioni, solo una questione etica.

Per chi è un po’ dinosauro come me, viene in mente quel regolamento che fu – e dovrebbe tutt’ora – essere LA linea guida agli albori di internet: la netiquette. Le sue regole sono cambiate nel tempo, ma quella base rimane la RFC approvata nel 1995. E forse ricordare anche quella, coi leoni da tastiera di oggi, tanto male non farebbe…

Ho coltivato la mia passione per l'informatica fin da bambino, coi primi programmi BASIC. In età adulta mi sono avvicinato a Linux ed alla programmazione C, per poi interessarmi di reti. Infine, il mio hobby è diventato anche il mio lavoro.
Per me il modo migliore di imparare è fare, e per questo devo utilizzare le tecnologie che ritengo interessanti; a questo scopo, il mondo opensource offre gli strumenti perfetti.

Tags: , ,