Microsoft rilascia il suo Process Monitor per Linux

Circa due anni fa Mark Russinovich, CTO di Azure, aveva annunciato l’intenzione di portare Sysinternals – suite dedicata alla sicurezza ed all’ottimizzazione di Windows – su Linux, come progetto open-source.

Pochi giorni fa, sempre Russinovich, ha annunciato la pubblicazione su GitHub di un nuovo strumento di monitoraggio per Linux: Procmon.

Per ora è in versione “preview” e vuole offrire agli utenti un modo più pratico ed efficiente per monitorare le syscall ed eventualmente loggarle per poi analizzarle successivamente.

La Sysinternal collection for Linux però non è priorità di Microsoft, tant’è che lo stesso John Salem, lo sviluppatore che ha pubblicato il progetto, lo definisce come un side-project.

Insomma, un esercizio di stile (ed un po’ di pubblicità) solo per non darla vinta ad strace. Certo, per ora.

Affascinata sin da piccola dai computer (anche se al massimo avevo un cluster di Mio Caro Diario), sono un'opensourcer per caso, da quando sono incappata in Mandrake. Legacy dentro. Se state leggendo un articolo amarcord, probabilmente l'ho scritto io.

Tags: ,