Hyperion, un sistema di Roblox per impedire di barare nei giochi e… Di giocare in Linux con Wine!

17

Se non conoscete Roblox, ed io non la conoscevo fino a che non è salita agli onori delle cronache Linuxiane per via della notizia che stiamo raccontando, dovete sapere che si tratta di un’app che consente agli utenti di giocare a un’ampia varietà di giochi, crearne di nuovi e chattare con altri giocatori online.

In poche parole è l’unione di giochi, social media e… Social commerce, infatti gli utenti di questa app possono socializzare, costruire i propri spazi e persino guadagnare e spendere denaro virtuale.

Vien da sé che l’aspetto della sicurezza di questo ambiente sia uno dei temi portanti per i suoi produttori e proprio per questo, con l’intento di proteggere i propri utenti, è stato recentemente introdotto Hyperion, un software che consente di controllare gli utenti che vogliono barare, impedendoglielo.

Il problema è che tra le azioni coperte da Hyperion c’è anche il bloccaggio di Wine, l’emulatore Windows per Linux che consente, per l’appunto, di far girare applicazioni originariamente pensate per il sistema Microsoft anche sul pinguino.

Il curatore del sito GamingOnLinux.com ha raccontato la vicenda e pubblicato la risposta dell’azienda alla sua domanda sul se potesse arginare il bloccaggio di Wine creando un client nativo, e le parole di Roblox sono state le seguenti:

Hi – thanks for the question. I definitely get where you’re coming from, and as you point out, you deserve a clear, good-faith answer. Unfortunately that answer is essentially “no.”

Ciao e grazie per la domanda (sic!). Capisco perfettamente il tuo ragionamento e, come sottolinei, meriti una chiara e sincera risposta. Purtroppo questa è sostanzialmente “no”.

E la ragione, indicata chiaramente (e ad onor del vero non tutte le aziende lo fanno) è che il lavoro necessario non giustifica l’investimento. In poche parole, e come sempre, Linux per giocare non lo usa quasi nessuno e quindi l’azienda non ha la minima intenzione di preoccuparsene.

Inutile ricordarlo: business is business e nessuno si sente di dare torto ad un’azienda il cui scopo è quello di guadagnare dei soldi.

Pertanto se eravate tra gli utilizzatori di Roblox su Linux mediante Wine è bene abbandoniate le speranze: non c’è futuro su Linux per questo gioco.

Da sempre appassionato del mondo open-source e di Linux nel 2009 ho fondato il portale Mia Mamma Usa Linux! per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo del pinguino, con particolare attenzione alle tematiche di interoperabilità, HA e cloud.
E, sì, mia mamma usa Linux dal 2009.