La nuova release di GitLab è una piattaforma DevSecOps guidata dall’intelligenza artificiale

0

Se pensate che l’applicazione dei principi dell’intelligenza artificiale nei contesti GitOps sia limitata a quanto GitHub sta facendo con Copilot, è venuto il momento di considerare le alternative al sistema ormai proprietà di Microsoft, tra cui la piattaforma da sempre rivale, ossia GitLab.

Nell’annuncio della versione 16 sono chiaramente molteplici le migliorie introdotte dalla piattaforma, si parla infatti di più di 55 miglioramenti promossi da 304 diversi contributori, ma è chiaramente l’ambito IA ad interessare maggiormente, il tema caldo, per così dire.

GitLab afferma di aver compiuto un passo in avanti notevole in merito all’utilizzo ed all’applicazione dei principi di intelligenza artificiale all’interno di tutti gli ambiti di gestione del codice e le Code Suggestions della piattaforma forniscono suggerimenti in merito a migliorie relative al codice che si sta scrivendo:

La feature è al momento disponibile su GitLab.com in forma gratuita, fintanto che sarà in Beta.

Interessante la precisazione fornita da GitLab in merito a questa feature: Please remember that AI is non-deterministic, so you may not get the same suggestion week to week. Perché è sempre bene ricordarlo: l’intelligenza artificiale NON è una scienza deterministica.

Altre feature AI sono illustrate in questo video:

Ed è evidente come non ci si fermi ai suggerimenti in merito al codice, anche i potenziali reviewer vengono indicati sfruttando il machine learning, mentre a fronte di vulnerabilità rilevate è possibile farsi spiegare dal sistema le implicazioni, la modalità di attacco e, di nuovo, suggerimenti su come risolverle.

Altro ausilio alla programmazione è quello della generazione automatica dei test, basata sul codice che è stato prodotto e sulle variazioni apportate ed inclusa automaticamente all’interno delle merge request, le richieste di inclusione delle patch nei rami main. Il tutto per favorire la scoperta di eventuali anomalie ancor prima nel processo di sviluppo.

GitLab 16 è disponibile sul GitLab.com nella versione SaaS e, per lo scaricamento, nelle consuete versioni, enterprise edition (per cui esiste la Trial) e community edition che si può candidamente provare utilizzando un semplice docker pull gitlab/gitlab-ce:latest che permetterà di installare la versione 16.0.2-ce.0.

È chiaro come nella versione community le funzionalità offerte saranno ridotte, ma è certamente un buon punto di partenza per capire se la piattaforma fa al caso vostro.

Buon divertimento!

Da sempre appassionato del mondo open-source e di Linux nel 2009 ho fondato il portale Mia Mamma Usa Linux! per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo del pinguino, con particolare attenzione alle tematiche di interoperabilità, HA e cloud.
E, sì, mia mamma usa Linux dal 2009.