Autore: Raoul Scarazzini

GitLab, un completo strumento DevOps – Parte 3: gestire la CI mediante runner di tipo container

Introduzione È inutile negarlo, quando le cose iniziano a complicarsi è sempre difficile mantenere alta la qualità dei progetti. In fondo tutta questa storia dei DevOps nasce da lì. Per quanto sia una buzzword ormai sulla bocca di tutti, è innegabile, la metodologia DevOps cerca di risolvere un problema che è evidente: i ritmi di…
Read more

Richard Stallman ha accettato l’invito ed ha parlato di FreeSoftware presso il Microsoft campus

Guardate attentamente questo tweet di Alessandro Segala: Richard Stallman is giving a talk at Microsoft campus. If the world ends today, you know why. pic.twitter.com/7RtELarcUM — Ale(ssandro) Segala (@ItalyPaleAle) September 4, 2019 Il signore in basso a sinistra è Richard Stallman, avvocato e strenuo sostenitore del software libero oltre che acerrimo nemico delle grandi corporation,…
Read more

A seguito del CloudAct la UE si sta spostando dal PublicCloud verso NextCloud, una soluzione OpenSource privata

A seguito del Cloud Act, recentemente promulgato dall’amministrazione americana, l’unione europea, o meglio, i governi che ne fanno parte, stanno progressivamente abbandonando le piattaforme pubbliche americane – leggi AWS, Azure, Google Cloud e via dicendo – in favore di piattaforme private, basate in larga parte sull’ambiente open-source IaaS (Infrastructure As A Service) NextCloud. Ma che…
Read more

GitLab, un completo strumento DevOps – Parte 2: il primo progetto

Introduzione Nella precedente puntata è stato presentato il potente strumento DevOps chiamato GitLab, la sua installazione mediante container e la configurazione per l’accesso attraverso il protocollo HTTPS. In questa nuova puntata verrà affrontata la creazione di un progetto poiché, in fondo, quello che GitLab sa fare meglio è proprio questo: gestire il ciclo di vita…
Read more

Ci risiamo: LinuxJournal cessa le pubblicazioni, stavolta è davvero finita?

Avevamo iniziato a raccontare questa storia sul finire del 2017, annunciando la prima chiusura della storica testata Linux Journal, non molto tempo dopo però un incredibile colpo di scena aveva rasserenato tutti: la testata non era morta, anzi, grazie al gruppo facente capo alla Private Internet Access (PIA) VPN, una società London Trust Media, la…
Read more

28 anni di Linux!

Il 25 agosto del 1991 Linus Torvalds inviava alla mailing list comp.os.minix l’ormai famoso messaggio (disponibile ancora a questo indirizzo) entrato a pieno titolo nella storia dell’informatica. L’hobby di Torvalds stabilì l’inizio di quella che è stata una rivoluzione di cui tutti, o almeno verosimilmente quanti leggono questo blog, siamo stati testimoni. E pensando alla…
Read more

GitLab, un completo strumento DevOps – Parte 1: installazione e configurazione

Introduzione Si fa in fretta dire DevOps, ma quando si arriva all’atto pratico, è inutile girarci attorno, chi davvero può definirsi un DevOp? Basti pensare alla nomenclatura: in italiano, i termini inglesi plurali andrebbero riportati senza la “s”, ma quanta gente si vanta di essere “un DevOps“? Finché è un errore grammaticale va tutto bene,…
Read more

Il giorno in cui ad essere violate non furono solo le password, ma anche i dati biometrici!

Chi lavora nell’informatica di data breach ne ha visti parecchi. Praticamente con un ritmo e una costanza fissi emergono siti o aziende che hanno subito una violazione e trovano i dati dei propri utenti pubblicati da qualche parte (l’ultimo caso di cui abbiamo parlato in ordine di tempo è quello di Capital One). Ma cosa…
Read more

Una class action contro GitHub accusa la società di incitamento… All’hacking!?

Antefatto: la gigantesca società finanziaria Capital One, che opera chiaramente ed ampiamente online, ha subito tra lo scorso marzo ed il 17 luglio un’importante data breach. Pare infatti che 106 milioni di dati relativi alle carte di credito di utenti statunitensi e canadesi abbiano visto i loro dati pubblicati. A compiere l’atto pare sia stato…
Read more

OpenHardware: ci sono tre aziende che stanno tentando di rivoluzionare il concetto di tastiera… Apertamente!

Quando si parla di open-hardware, noi Linuxari drizziamo sempre le antenne, perché se una cosa su tutte è sempre mancata (sebbene il trend stia decisamente cambiando) è proprio la disponibilità di hardware… Aperto. Bene, un interessantissimo articolo di FOSS Force presenta tre innovative tastiere accomunate da un unico denominatore: l’essere aperte, componibili, configurabili, insomma… Open!…
Read more