Autore: Raoul Scarazzini

Ora che OpenStack Stein è stata rilasciata è il momento giusto per chiedersi dove stia andando il progetto.

La diciannovesima release di OpenStack, battezzata Stein, è stata pubblicata lo scorso 10 di aprile, qualche giorno dopo ne approfittiamo per fare un punto su quello che è lo stato del progetto che doveva rivoluzionare internet e che oggi, 10 anni dopo, pare invece già mostrare i segni del tempo. Ha ancora senso leggere nell’annuncio…
Read more

Gli Asian Penguins e l’utilizzo di Linux per educazione, formazione e riciclo

L’autore Bryan Lunduke di Linux Journal condivide con i suoi lettori un’interessante storia: nella sua gioventù i giovani vedevano circolare solamente workstation Apple Computers all’interno delle proprie classi e, nel futuro, questa mossa di Apple avrebbe giovato enormemente all’azienda tanto da rendere l’azienda di Cupertino leader del mercato, i dati di vendita lo continuano a…
Read more

Debian 10 (Buster) è in freeze, ma prima della release 150 bug critici vanno risolti

Le date di uscita delle release di Debian, non sono mai state certe. Infatti la distribuzione che è alla base di numerose altre (Ubuntu su tutte) punta tutto sulla qualità: il software che esce magari non è l’ultima release disponibile, ma è certamente la più stabile al momento della pubblicazione. La prossima release di Debian…
Read more

Un bug critico nel webserver Apache permette di guadagnare permessi di root

Il ricercatore Charles Fol ha identificato e documentato una falla critica in Apache che consente ad un attaccante di guadagnare i permessi di root sfruttando un bug dei moduli mod_prefork, mod_worker and mod_event. Quindi in buona sostanza quasi tutte le installazioni recenti di Apache. L’exploit è ampiamente descritto nel post riportato sopra ed esiste uno…
Read more

LinuxJournal e la necessità di evoluzione ed adattamento per la sopravvivenza

Abbiamo parlato a lungo di Linux Journal, la testata storica che letteralmente dagli albori (venne fondata nel 1994) ha raccontato in maniera tecnica le evoluzioni del sistema operativo creato da Linus Torvalds nel 1991. Abbiamo raccontato della sua morte e della sua risurrezione mentre oggi, tempo dopo questi eventi, parliamo di quali siano le lezioni…
Read more

Ora che l’OpenStackSummit è morto, siete pronti per l’OpenInfrastructureSummit?

Sin dagli albori della sua fondazione, il progetto OpenStack ha visto nel summit semestrale il momento ideale per raggruppare tutti i membri della vastissima community all’interno di un unico evento nel quale è sempre stato possibile suggerire, proporre ed annunciare i percorsi intrapresi e da intraprendere. Per un certo periodo di tempo al Summit principale…
Read more

Saturday’s Talks: se systemd ci fosse stato dall’inizio, nessuno avrebbe avuto niente da dire

Lo avevo anticipato mentre cercavo di spiegare la causa di tutti i disservizi avuti questa settimana sul portale (alla fine il downtime è stato basso, ma il giramento di scatole alto quindi ha compensato): il prossimo episodio di “Saturday’s Talks” sarebbe stato dedicato a systemd. Ed eccoci qua. Nel corso dei disservizi abbiamo dovuto imparare…
Read more

Che cosa è successo a MiaMammaUsaLinux in questi giorni?

Carissimi lettori di MMUL! A causa di un’impressionante serie di circostanze avverse e concomitanti, il vostro portale (si spera) preferito come avrete notato ha subito non pochi disservizi in questi giorni. Il fatto che tutto sia partito, chiaramente ed involontariamente, il primo di aprile dimostra come al destino, come sappiamo, non manca certo il senso…
Read more

Quali sono i linguaggi di programmazione più richiesti?

Abbiamo parlato la scorsa settimana (suscitando anche qualche inaspettata polemica) su quali linguaggi sono generalmente più soggetti ai bug, in particolare qual’è stato l’andamento degli stessi nel tempo. Bene, ma al di là dei problemi, quali sono i linguaggi più richiesti? Ci pensa technotification.com in questo articolo a dare una panoramica, basata sul numero di…
Read more

Saturday’s Talks: si può vivere senza GUI nel 2019?

È decisamente curioso questo post di Lucas F. Costa nel quale afferma, fornendo peraltro una guida completa, come a suo dire sia possibile oggi, anno 2019, non usare alcun ambiente grafico per lavorare. Non solo, professandosi sviluppatore, Costa è convinto che l’utilizzo della sola console sia più che sufficiente per essere produttivi. E lo professa…
Read more