Raoul Scarazzini

Bruce Perens e la battaglia per un OpenSource coerente

Facendo seguito a quanto riportato negli ultimi mesi, con le dimissioni dalla Open Source Initiative che aveva contribuito a fondare, Bruce Perens ha rilasciato un’interessante intervista riportata da The News Stack. Le affermazioni, che vanno a compendio di quanto affermato in fase di dimissioni, sono molto chiare e semplici. Perens spinge per un open-source coerente,…
Read more

IBM e Red Hat, primi effetti reali dell’acquisizione: cambio di CEO ed un obiettivo a scadenza sul Cloud

La notizia che un po’ tutti avevano previsto è arrivata: Ginni Rometty il prossimo aprile cesserà di essere il CEO di IBM. Analisti, esperti ed anche l’uomo della strada avevano da subito inteso come l’acquisizione di Red Hat da parte di IBM fosse propedeutica al cambio di CEO. I motivi del cambio sono stati discussi…
Read more

Quanto contribuisce NVidia al Kernel Linux? Molto meno di AMD e Intel!

È un’interessante disamina quella di Micheal Larabel, curatore di Phoronix, in merito a quanto le diverse aziende produttrici di chip, in primis Intel e AMD, contribuiscano al Kernel Linux. I risultati non lasciano spazio a dubbi: in termini di contribuzioni, se Intel è decisamente top contributor ed AMD “se la gioca”, ma su un piano…
Read more

AppInspector, tool di Microsoft per analisi di sicurezza del codice, è stato reso OpenSource!

Buone notizie per gli sviluppatori. Microsoft ha infatti reso open-source AppInspector, un tool per le analisi di sicurezza del codice software. Lo racconta ZDNet in questo post. Attraverso la pagina GitHub del progetto sono disponibili tutte le informazioni su come installare ed utilizzare il programma, il cui principio di funzionamento è basato sull’analisi statica del…
Read more

La Free Software Foundation chiede a Microsoft di rendere Windows 7… FreeSoftware!

Da sempre la Free Software Foundation si batte per la diffusione del software libero e per l’adozione di sistemi che non siano proprietari, tanto a livello di semplici software fino ad arrivare all’intero sistema operativo. “Libero è meglio!” ed in termini promozionali la FSF non ha mai fatto difetto in questo senso. Approfittando dell’uscita di…
Read more

La sorprendente classifica delle più grandi aziende OpenSource al mondo

Se vi chiedessero di stilare la classifica delle prime tre aziende open-source del mondo come la comporreste? Fatto salvo per Red Hat al primo posto (non fosse altro per la recente acquisizione da parte di IBM che ne ha fissato il prezzo a trentaquattro miliardi), il podio da chi lo vedreste composto? SUSE? Canonical? Stando…
Read more

Cacciatori di bug all’erta: Kubernetes annuncia il programma di bug bounty!

Non molto tempo fa abbiamo tenuto sul blog un confronto tra i compensi che GitLab e GitHub danno agli utenti che scovano bug nei loro prodotti. Bene, oggi, se siete utilizzatori di Kubernetes e vi piace scoprire e segnalare i bug vi farà piacere sapere come anche il sistema di orchestrazione di container più famoso…
Read more

Le ragioni della rimozione da parte di Red Hat del Docker Container Runtime in funzione di Podman sono solo tecniche?

Il tema di questo articolo non è nuovissimo, ma è interessante raccogliere pareri autorevoli di persone che legittimamente si pongono domande in merito all’acquisizione di Red Hat da parte di IBM. Ci siamo chiesti da sempre perché mai IBM avrebbe dovuto comprare Red Hat per 34 miliardi di dollari per lasciare l’azienda esattamente com’era, interrogandoci…
Read more

Ecco perché Container, Kubernetes e microservizi non sono sempre la soluzione adatta ad ogni esigenza, il caso di Istio

Si fa un gran parlare, e certamente noi di MMUL contribuiamo, di come l’universo dei microservizi stia conquistando (o abbia già conquistato) l’ambito delle applicazioni web e non solo. Certamente c’è tanto di vero, ma allo stesso tempo è bene sottolineare come questo tipo di approccio non sia la panacea di tutti i mali. Insomma,…
Read more

Una bella storia di riscatto sociale attraverso Python e l’OpenSource

È davvero bella la storia raccontata questa settimana sul portale opensource.com, parla di una persona che ha fatto un grosso errore la quale, nonostante le condizioni non favorevoli, è riuscita a risollevarsi mediante l’aiuto di altre persone, di un linguaggio di programmazione e, più in generale, dell’open-source. Il titolo non potrebbe essere più eloquente: What…
Read more