Microsoft sempre più aperta: ChakraCore

How Chakracore Works

How Chakracore WorksOrmai da qualche tempo anche Microsoft ha capito che l’OpenSource può essere una risorsa, un modo per creare prodotti di qualità, o per migliorare dei prodotti già esistenti. L’ultimo esempio è ChakraCore: dopo averlo annunciato il 5 dicembre, il 13 gennaio Microsoft rende disponibile il codice sorgente su GitHub.

Chakra è il nome in codice del motore Javascript usato dall’ultima incarnazione di browser internet targato Microsoft, ovvero Edge, una delle grandi novità di Windows 10 – abbiamo accennato a cosa sia Javascript in un’altra news. ChakraCore è una parte slegata dal browser stesso, autonoma. La notizia quindi è particolarmente interessante perché Microsoft rende pubblico il codice sorgente di un prodotto tutt’ora non solo usato, ma anche attivamente sviluppato.

The ChakraCore repository provides a fully supported and open-source standalone JavaScript engine, with the same characteristics as the Microsoft Edge’s Chakra engine, to embed in projects, innovate on top of and contribute back to. We will be accepting community contributions and input to ChakraCore. Once the changes from any pull request have been vetted, our goal is to ensure that all changes find their way to be shipped as a part of the JavaScript engine powering Microsoft Edge and the Universal Windows Platform on Windows 10.

Il repository ChakraCore fornisce un motore Javascript autonomo pienamente supportato e open-source, con le stesse caratteristiche del motore di Microsoft Edge Chakra, per essere incluso nei progetti, poter fare innovazione su di esso e poter contribuire ad esso. Accetteremo i contributi e i suggerimenti della comunità per ChakraCore. Una volta esaminati i cambiamenti richiesti da qualunque parte, il nostro obbiettivo è assicurarci che tutti i cambiamenti trovino la loro strada per essere distribuiti come parte del motore che alimenta Microsoft Edge e la Universal Windows Platform su Windows 10.

Microsoft prevede quindi di integrare le modifiche che la comunità opensource può apportare nelle prossime incarnazioni del suo prodotto per distribuirle all’interno di Windows10: anche Windows sarà un poco opensource!

Inoltre nella roadmap leggiamo che Linux fa parte dei piani di Microsoft:

An implementation of ChakraCore interpreter and runtime, no JIT, on Linux, targeting x64 Ubuntu 15.10 (JIT and support for more platforms to come in future iterations).

Un’implementazione dell’interprete e dell’eseguibile di ChakraCore, non JIT, per Linux, usando come base Ubuntu 15.10 a 64bit (JIT e il supporto per altre piattaforme verranno in future versioni).

Insomma, il progetto è ad ampio respiro e lungo termine: vedremo se riuscirà a costruire e tenere una comunità di sviluppatori. E sembra proprio che Microsoft, dopo averlo sdoganato anche su Azure, veda Linux sempre più strategico.

Ho coltivato la mia passione per l'informatica fin da bambino, coi primi programmi BASIC. In età adulta mi sono avvicinato a Linux ed alla programmazione C, per poi interessarmi di reti. Infine, il mio hobby è diventato anche il mio lavoro.
Per me il modo migliore di imparare è fare, e per questo devo utilizzare le tecnologie che ritengo interessanti; a questo scopo, il mondo opensource offre gli strumenti perfetti.

Tags: , , ,