A systemd non piace Netflix

Il tool di init più “amato” del web colpisce di nuovo e stavolta di mezzo ci finisce Netflix.

Solo un mese fa parlavamo del bug che affliggeva il componente systemd-resolved (caching server per i DNS) ed oggi sembrerebbero esserci problemi con libidn2, libreria che aggiunge il supporto ai nomi di dominio internazionalizzati.

Il problema è stato segnalato da un utente di Gentoo che, dopo aver passato delle ore a capire perché non fosse in grado di raggiungere Netflix, ha notato che libidn2 rimuoveva gli underscore (gli _ sono contemplati in alcuni casi) dai nomi di dominio, rendendo impossibile risolverli.

Il bug è presente nella versione di systemd 234 ed è stato prontamente segnalato sulla pagina GitHub del progetto.

Soluzioni? Se non volete attendere che venga fixato il problema, è possibile utilizzare un workaround temporaneo oppure fare un rebuild di Systemd senza libidn2… oppure non utilizzare Systemd come resolver.

Se invece volete provare qualche soluzione systemd-free, potete sempre provare Devuan (Debian-based ed epurata da Systemd) oppure Slackware.

Ma la colpa stavolta è davvero di Systemd?

Sysadmin | Website

Affascinata sin da piccola dai computer (anche se al massimo avevo un cluster di Mio Caro Diario), sono un'opensourcer per caso, da quando sono incappata in Mandrake. Legacy dentro. Se state leggendo un articolo amarcord, probabilmente l'ho scritto io.

Tags: , , ,