News Ticker

Amazon Corretto: la Java JDK di AWS

Che Amazon voglia sganciarsi da Oracle è cosa ormai abbastanza palese.

Dopo l’annuncio di Andy Jassy, CEO di AWS, riguardante la dismissione dei database Oracle in favore dei propri, nello specifico DynamoDB e Aurora, ora pare sia giunto il turno di Java.

Amazon ha infatti presentato Corretto una distrubuzione no-cost derivata da OpenJDK.

Corretto non sbuca dal nulla ed è già utilizzata da tempo per erogare centinaia di servizi sulla piattaforma, dunque un tool ampiamente testato e solido.

Ecco cosa offre attualmente Amazon Corretto:

  • Supporto LTS;
  • Security fix;
  • Compatibilità certificata con Java SE;
  • Possibilità di sviluppare ed eseguire le applicazioni su sistemi Amazon Linux 2, Windows e macOS;
  • Ogni release includera il TCK (Technology Compatibility Kit) per garantire sempre una compatibilità con Java SE;
  • Supporto ad ambienti etereogenei (cloud o data center);
  • Disponibili immagini per Docker.

Le previsioni sono quelle di rendere Corretto la variante standard di OpenJDK su Amazon Linux 2 entro il prossimo anno.

Al momento, Corretto (versione 8) è disponibile al download come beta ed il rilascio della prima stable è previsto entro il primo quadrimestre del 2019, includendo la compatibilità anche con sistemi Ubuntu e Red Hat Enterprise Linux.