Jetson Nano: NVIDIA rende l’AI accessibile

Quando si tratta di lavorare con “intelligenze” artificiali ed algoritmi di machine learning, la necessità di potenza di calcolo è enorme. Normalmente infatti la quantità di potenza necessaria è tale che anche il solo avvicinarsi a queste elaborazione richiede investimenti ingenti in termini di hardware.

Gli sviluppi nel campo (se escludiamo gli appassionati), sono quindi limitati ad ambienti di ricerca e sviluppo universitari o grosse aziende private.

Non sorprende, quindi, vedere coinvolte in questi ambiti aziende che normalmente producono schede video. Le GPU hanno raggiunto livelli di computazione tale da poter essere facilmente utilizzate per questi calcoli.

Bene, NVIDIA che in questi giorni ha presentato Jetson Nano, un computer pensato per l’AI (Artificial Intelligence) e con pieno supporto a Linux (Ubuntu Linux, per la precisione) ad una cifra decisamente abbordabile: 99 dollari.

La scheda è pensata per l’utilizzo con il JetPack SDK di NVIDIA, un sistema desktop Linux completo e basato su Ubuntu Linux 18.04 LTS, fornito già con il supporto all’accelerazione grafica, NVIDIA CUDA e molto altro. Il sistema è destinato proprio agli sviluppatori che potranno facilmente installare i più famosi framework per il Machine Learning come TensorFlow, Caffe e Keras.

Ma quanto è realmente potente questo computer? Beh, se consideriamo che viene fornito con una CPU Quad-core ARM A57 ed una GPU NVIDIA Maxwell da 128-core, in grado di sopportare fino a 472 GFLOPS (Giga FLoating point Operations Per Second, parliamo quindi di 472 miliardi di operazioni a virgola mobile al secondo), pare che il prezzo sia assolutamente ottimo, pensando anche al fatto che con questi numeri si possono eseguire più reti neurali in parallelo.

E’ attualmente disponibile il kit per gli sviluppatori che, oltre alla scheda (pronta anche con 4 porte USB, attacco HDMI e eDP, rete gigabit ed i classici connettori per lo sviluppo hardware), contiene l’alimentatore, i cavi necessari ed il software preinstallato su una scheda MicroSD. Ah, se siete preoccupati per il consumo state tranquilli: il Jetson Nano richiede giusto 5W per il funzionamento, con picchi di 10W in caso di uso intensivo).

Sul sito di NVIDIA possiamo trovare l’articolo di presentazione, in cui vengono mostrati diversi casi di utilizzo e spiegato l’hardware nel dettaglio; certo, sicuramente non è il dispositivo che compriamo per vedere Netflix o giocare a con Steam (anche se potremmo farlo), ma se siete interessati al mondo del Machine Learning o avete bisogno di parecchia potenza di calcolo, potrebbe essere la soluzione che fa per voi.

Utente Linux/Unix da più di 20 anni, cerco sempre di condividere il mio know-how; occasionalmente, litigo con lo sviluppatore di Postfix e risolvo piccoli bug in GNOME. Adoro tutto ciò che può essere automatizzato e reso dinamico, l'HA e l'universo container. Autore dal 2011, provo a condividere quei piccoli tips&tricks che migliorano il lavoro e la giornata.

Tags: , ,