Devuan e le sue sorelle, ecco quali distribuzioni senza systemd potreste scegliere oggi

Se siete tra quei sysadmin che non hanno mai digerito systemd sarete certamente a conoscenza di Devuan, la distribuzione creata e manutenuta dal team VUA (Veteran Linux Admins) il cui scopo principale è quello di offrire agli utenti un sistema Debian che non poggi su systemd, bensì su sysvinit, storico sistema di init dei sistemi Linux (e prima Unix).

Quello che forse non sapete è che Devuan (la cui ultima versione stabile è la ASCII 2.0.0), non è l’unica distribuzione a fare del systemd-free il proprio motto.

Ci ha pensato il blog svizzero ungleich.ch a fare una rassegna di tutte le distribuzioni senza systemd. Oltre alla già citata Devuan, ecco il riassunto delle altre:

  • Alpine Linux: in cui systemd è rimpiazzato da OpenRC;
  • Artixlinux: che a sua volta usa OpenRC e di cui peraltro abbiamo già parlato sul blog;
  • Void: la quale utilizza runit come init system;
  • Slackware: la quale a dispetto dell’idea generale non è morta (sebbene l’ultima release risalga al luglio del 2016) ed utilizza la modalità BSD per la gestione dell’init;
  • Funtoo: un fork di Gentoo che utilizza OpenRC;
  • GUIX: la quale utilizza GNU Daemon Shepard per compensare l’assenza di systemd;

Sette distribuzioni in tutto quindi e tutte con il minimo comune denominatore relativo all’assenza di systemd.

Vogliamo essere sinceri fino in fondo? Qui in MMUL non abbiamo… uhm… mai provato nessuna delle distribuzioni menzionate, poiché non ci siamo mai trovati di fronte alla reale esigenza.

Voi sì? Esperienze in merito da condividere? Raccontateci!

Da sempre appassionato del mondo open-source e di Linux nel 2009 ho fondato il portale Mia Mamma Usa Linux! per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo del pinguino, con particolare attenzione alle tematiche di interoperabilità, HA e cloud.
E, sì, mia mamma usa Linux dal 2009.

Tags: , ,