HP Z Series: workstation e laptop con Ubuntu

Sicuramente siamo ancora lontani anni luce dal poter trovare sempre Linux tra le opzioni disponibili quando si acquista un nuovo computer ma qualcosa si sta smuovendo.

A parte produttori che si sono dedicati solo a Linux, come System76, Tuxedo o Purism, negli ultimi anni anche aziende più “mainstream“, hanno iniziato a strizzare l’occhio agli utenti del Pinguino, tra cui, non più tardi di alcune settimane fa, anche Lenovo con i suoi ThinkPad con Fedora.

Anche HP pare aver capito che questa fetta di utenti forse non è poi così trascurabile ed ha annunciato che le workstation ed i laptop della Serie Z saranno disponibili (ed ufficialmente certificati) anche con Ubuntu 20.04 LTS.

Cosi come i ThinkPad per Lenovo e gli XPS per Dell, non parliamo di computer rivolti all’utenza media ma di chi ha bisogno di qualcosa di più performante.

Le workstation della Serie Z, ad esempio, sono pensate per gestire il carico di lavoro del machine learning o dell’intelligenza artificiale.

Nilay Patel, Product Manager di Ubuntu Desktop, si dice entusiasta di questa scelta:

We are excited to see the launch of HP’s new Z range of workstations and desktops certified with Ubuntu 20.04 LTS. The combination of HP’s advanced hardware capabilities and Ubuntu provides an ideal platform for data scientists and AI developers. With enterprises increasingly recognizing the need to equip developers with the tools of their choice, this new range will enable enhanced productivity through the latest data science tools, utilities, and deep learning and ML libraries.

Siamo entusiasti di assistere al lancio della nuova serie Z di HP che include workstation e desktop certificati per Ubuntu 20.04 LTS. La combinazione di hardware avanzato di HP ed Ubuntu fornisce una piattaforma ideale per i data scientist e per gli sviluppatori di AI. Con le aziende che si stanno sempre più rendendo conto che devono poter fornire agli sviluppatori strumenti di propria scelta, questa nuova gamma consentirà una maggiore produttività attraverso i più recenti strumenti di data science, utility, deep learning e librerie per il ML.

Ovviamente, avere un computer che esce dalla fabbrica con Linux vuol dire anche avere la certezza che qualunque cosa funzioni a dovere e che l’hardware sia assolutamente compatibile con il sistema operativo.

Inoltre, questa serie avrà già i driver NVIDIA preinstallati ed il supporto completo allo Snap Store, inclusi i programmi più diffusi tra cui Visual Studio Code, Slack e Spotify.

I prezzi sono in linea con quelli di Lenovo e Dell: si parte dagli 849$ fino ad arrivare ai 2099$ ed usciranno tra settembre ed ottobre di quest’anno.

Se state valutando un nuovo computer, le scelte (finalmente) iniziano a farsi interessanti!

Sysadmin | Website

Affascinata sin da piccola dai computer (anche se al massimo avevo un cluster di Mio Caro Diario), sono un'opensourcer per caso, da quando sono incappata in Mandrake. Legacy dentro. Se state leggendo un articolo amarcord, probabilmente l'ho scritto io.

Tags: , , ,