OverflowAI, la versione AI di Stack Overflow distribuita insieme a un plugin per Visual Studio Code

0

Ultimamente abbiamo parlato spesso di Stack Overflow, principalmente per analizzare le difficoltà di un servizio “classico” come quello offerto dal sito, riferimento per un decennio abbondante di tutti noi, nei confronti dell’avanzare di tutti i servizi di intelligenza artificiale, ChatGPT in primis, ma non solo, anche GitHub Copilot ed affini.

Il calo del traffico di cui abbiamo raccontato lo scorso maggio, unito allo sciopero dei moderatori di inizio giugno devono così aver accelerato i tempi verso la pubblicazione di un progetto che si pone l’obiettivo di sfruttare l’immenso bacino costituito dalle soluzioni tecnologiche proprio di Stack Overflow in ottica AI: OverflowAI.

Il servizio risulta al momento ancora in fase di sviluppo e viene accompagnato da un plugin per Visual Studio Code (disponibile per la versione a pagamento di Stack Overflow, Stack Overflow for Teams) che abilita un sistema di chat all’interno dell’editor del codice, ma senza suggerire codice come fanno GitHub Copilot o AWS Codewhisperer.

Ecco il video che ne presenta le funzionalità:

OverflowAI farà parte della piattaforma pubblica Stack Overflow. Se infatti oggi una ricerca su Stack Overflow fornisce risultati sotto forma di thread di domande e risposte (con voti che mostrano quali risposte sono più utili secondo la comunità) e gli utenti possono anche contrassegnare una risposta come accettata, nella nuova forma, OverflowAI fornirà una risposta riassuntiva utilizzando l’IA generativa, mostrando i thread delle domande che informano la risposta come citazioni cliccabili sottostanti.

Altro aspetto interessante: nel caso in cui l’IA non dovesse riuscire a rispondere alla domanda, allora comporrà la bozza di una nuova domanda per la pubblicazione.

Il plugin Visual Studio Code all’interno della IDE aggiunge anche sorgenti private, come repository GitHub, Confluence e Google Drive, insieme chiaramente alle fonti pubbliche derivanti da Stack Overflow stesso.

Se siete interessati a seguire lo sviluppo di queste tematiche potreste voler dare un’occhiata anche a GenAI Stack Exchange il sito di domande e risposte relative all’intelligenza artificiale generativa, ciò che di fatto sta regolando tutte questi nuovi tool.

È chiaramente impossibile capire se queste mosse basteranno a placare l’emorragia di accessi accusata da Stack Overflow, ma sono certamente un concreto inizio.

Da sempre appassionato del mondo open-source e di Linux nel 2009 ho fondato il portale Mia Mamma Usa Linux! per condividere articoli, notizie ed in generale tutto quello che riguarda il mondo del pinguino, con particolare attenzione alle tematiche di interoperabilità, HA e cloud.
E, sì, mia mamma usa Linux dal 2009.