Tag: WireGuard

Anche OpenVPN vuole spostarsi nel Kernel… come Wireguard.

Negli ultimi anni abbiamo parlato spesso di Wireguard, di come sia riuscita a prendere piede e sempre più consensi diventando rapidamente una delle prime scelte per instaurare un collegamento VPN.Non è mai stato un mistero che il principale concorrente fosse OpenVPN. Anzi, la descrizione iniziale sulla pagina del progetto Wireguard è molto esplicativa: It aims…
Read more

WireGuard pubblica il driver Kernel per Microsoft Windows

In poco più di 3 anni WireGuard è passata da proposta per inclusione nel Kernel Linux a parte integrante di soluzioni firewall come pfSense, basate su FreeBSD. La particolarità che garantisce a WireGuard prestazioni – francamente – impressionanti è quella di operare a livello Kernel, saltando i tipici passaggi intermedi. Per fare un esempio, OpenVPN…
Read more

WireGuard sarà usabile su pfSense

pfSense è una delle soluzioni open-source più diffuse nelle medie e piccole aziende per offrire gestione integrata di rete, firewall e anche VPN.Uno dei suoi punti di forza è la stabilità della piattaforma, basata su Unix e FreeBSD in particolare. Novità di questi giorni è la presenza nella snapshot di preview della prossima versione di…
Read more

FreeBSD accoglie WireGuard tra le sue VPN

La cavalcata di WireGuard sembra essere pressoché inarrestabile: a maggio abbiamo dato notizia dell’integrazione in OpenBSD, e da domenica 29 novembre il modulo WireGuard è ufficialmente disponibile per FreeBSD. Se aggiungiamo che l’integrazione per Android 12 sembra cosa fatta, come anche la disponibilità per Windows, compreso support per piattaforme ARM come Surface, arriviamo alla conclusione…
Read more

La VPN WireGuard (quasi) integrata in OpenBSD

Il consenso diffuso per WireGuard come tecnologia VPN usabile, stabile e sicura è ormai evidente: viene integrato ed adottato da parecchi gestori Linux, e anche da prima dell’integrazione nel Kernel. Abbiamo visto questo consenso ereditato da Android, ma forse solo perché basato su Kernel Linux. Pertanto, l’integrazione in un sistema operativo vicino ma sostanzialmente diverso…
Read more

WireGuard diventa stabile nel Kernel, anche di Android

Avevamo già dato la notizia dell’inclusione nel Kernel 5.6 di WireGuard, la soluzione VPN che ha fatto colpo su tutti, Linus compreso. Con il rilascio ufficiale del Kernel, WireGuard è arrivato alla versione 1.0, che tradizionalmente indica la stabilità del codice (e delle funzioni) e quindi il suo essere production ready, ovvero aver finito la…
Read more

Intel rilascia connman con supporto a WireGuard

L’abbiamo sempre detto: il bello del mondo open-source, e di Linux in particolare, è la possibilità di trovare un’alternativa per qualcosa (quasi) sempre. Nel campo della gestione di connessioni, da qualche tempo la fa da padrone NetworkManager: nato per il progetto GNOME, ormai è lo strumento standard per le distribuzioni desktop, tanto che gli altri…
Read more

WireGuard verrà incluso nel Kernel Linux 5.6

Qualche mese fa il “buon” Linus aveva espresso pareri molto positivi riguardo a WireGuard, applicazione Open Source che si offre come una soluzione VPN più semplice di altre, come ad esempio IPSec. Can I just once again state my love for it and hope it gets merged soon? Maybe the code isn’t perfect, but I’ve…
Read more

Un passo avanti per WireGuard verso l’inclusione nel Kernel: Zinc (in parte) accettato

Più di un anno è passato da quando vi abbiamo spiegato WireGuard, e annunciato come il progetto volesse essere incluso nel Kernel mainstream, quello ufficiale.Pochi giorni dopo abbiamo condiviso la nostra sorpresa nel vedere un Linus entusiasta per questa tecnologia, e – quindi – ben disposto ad accettarla.Come mai allora tutto sembra fermo? Proprio in…
Read more

Google rimuove dal PlayStore l’app OpenSource WireGuard a causa di un link che chiedeva donazioni

WireGuard è un’applicazione open-source che permette di gestire VPN di cui abbiamo parlato in passato per via del suo processo di inclusione diretta nel Kernel Linux. È disponibile, tra le altre cose, nel play store di Google, gli utenti Android infatti possono scaricarla gratuitamente. Purtroppo è più corretto scrivere che gli utenti Android potevano scaricarla…
Read more